CARI AMICI DEL BLOG mi fa piacere invitarvi al prossimo incontro che farò a PADOVA per l’Associazione di Ricerca Spirituale ACSSS che av...

GLI ANGELI E GLI ARCANGELI

16:58 PER UNA BUONA VITA 0 Comments


CARI AMICI DEL BLOG mi fa piacere invitarvi al prossimo incontro che farò a PADOVA per l’Associazione di Ricerca Spirituale ACSSS che avrà come tema GLI “ANGELI E GLI ARCANGELI”. E’ anche una buona occasione per farne l’argomento di un post. Negli ultimi anni ho approfondito la conoscenza e la preghiera per questa Unità Celesti e ho trovato nella mia ricerca disparità di informazioni e perfino nomi diversi assegnati agli Arcangeli. Proverò un breve excursus per voi.         Di fatto, tutte le religioni riconoscono l’esistenza degli Angeli ed essi sono citati più di trecento volte nella Bibbia. Secondo la tradizione ebraica e successivamente cristiana, gli Angeli sono organizzati in una gerarchia di differenti ordini, detti nel medioevo cori angelici che costituiscono figure intermedie tra Dio e gli uomini.


Lo Pseudo Dionigi l'Areopagita, nel libro "De Coelesti hierarchia" fa menzione di alcuni passi del nuovo Testamento per creare tre gerarchie o traidi di Angeli, ognuna delle quali contiene tre ordini o cori. In decrescente ordine di potenza esse sono:

PRIMA GERARCHIA: Serafini, Cherubini, Troni

SECONDA GERARIARCHIA: Dominazioni, Virtù e Potestà

TERZA GERIARCHIA: Principati, Arcangeli e Angeli.


L'immagine che segue riflette  lo schema di GERARCHIA ANGELICA più riconosciuta:

GLI ANGELI sono i Custodi delle singole entità, siano queste esseri umani, appartenenti ai regni vegetale e minerale, oppure oggetti costruiti dall’uomo. Inoltre sono i Costruttori delle forme all’interno dei quattro elementi e dell’etere cosmico che li contiene. In pratica, si occupano di mantenere correttamente saldo nella materia il Progetto Divino lasciando all’Uomo la possibilità, tramite il libero arbitrio, di far progredire ed evolvere tale Progetto. La categoria degli Angeli è dunque quella più vicina agli esseri umani ed opera direttamente sulla loro natura energetica.

Nella tradizione cattolica romana i nomi e il numero degli Arcangeli era tra quattro e sei, poi finalmente la Chiesa decise che solo sette Arcangeli fossero noti con il loro nome, in verità solo i nomi di quattro Arcangeli rimane costante nel tempo: Michael, Raphael, Gabriel e Uriel.

"Gli Arcangeli Michael, Gabriel e Raphael, sono a capo delle Gerarchie creative e sono uniti con la Mente Divina. Essi non solo incorporano il pensiero divino, ma sono quel Pensiero. Sono la Volontà in azione e agiscono facendo risuonare la "Voce di Dio", che trova poi manifestazione per mezzo delle Intelligenze minori".

I rimanenti Arcangeli: Anael, Samael, Uriel e Sachiel vengono chiamati "i Reggenti della Terra", in quanto governano i 4 elementi: Fuoco, Aria, Acqua e Terra. Il profeta Ezechiele, nella Bibbia, li definisce "I Globi alati e Ruote Ardenti". 

PER SAPERNE DI PIU' e avere una visione dei nostri protettori celesti che ve li fa sentire finalmente vicini vi consiglio di leggere un libro che da quattro anni leggo periodicamente e che ho sempre sul comodino: "Ascolta i tuoi SPIRITI GUIDA. Come mettersi in contatto con gli angeli e gli spiriti" di Sonia Coquette, MyLife Ed. 2012.
In questo libro affascinante e di grande ispirazione Sonia Choquette spiega come stabilire un contatto con le nostre guide in modo da poter godere di tutto l’amore, il benessere e la gioia che ci spettano.


Imparando a connetterci con le nostre guide angeliche spingiamo la nostra vita in un flusso armonioso nel quale l’anima trova spazio per crescere e abbiamo la possibilità di realizzare lo scopo della nostra esistenza, rendendo infinitamente piacevole il tempo che ci è concesso su questo Pianeta.
In questo testo l'ordine gerarchico comprende anche gli Angeli Custodi, il Ministero degli Angeli e gli Spiriti Apripista e i sette Arcangeli sono così suddivisi: 
San Michele Arcangelo, principe della Milizia celeste, che ci protegge dalle negatività, dalle intemperie, dalle cause di forza maggiore come il terremoto e dall'ingresso dei mal intenzionati nelle nostre case
San Gabriele Arcangelo messaggero di Dio, che ci libera dall'ansia e dalla paura
San Raffaele Arcangelo, medico di Dio, che ci aiuta ad ottenere la guarigione del corpo e dello spirito
San Uriel Arcangelo, patrono della musica, è il messaggero incaricato  a portarci gli avvertimenti
San Raguel Arcangelo,  è il "poliziotto" dell'esercito angelico e ci protegge dai pericoli e dalle aggressioni
San Sariel Arcangelo, ha il compito di tenere l'ordine e ci aiuta ad avere ordine anche nei nostri pensieri
San Remiel Arcangelo, l'Angelo della speranza, che ci accoglie con le sue braccia invisibili quando lasciamo il corpo.
Mi piace pregare quando sono in aiuto da sola perchè ho la sensazioni che gli Angeli e gli Aracngeli siano meglio collegati con la vibrazione della mia voce. Inserisco tra le guide spirituali per le quali prego e alle quali mi raccomando anche i nostri cari che sono nel mondo delo spirito che l'autrice Sonia Coquette vede come "nostri aiutanti" insieme alle Guide Spirituali e al Ministero degli Angeli al quale chiedo "di vegliare su tutto ciò che faccio e rende faciler, magico e gratificante".



OGNUNO DI NOI PUO' ESSERE UN ANGELO PER QUALCUN ALTRO, ogni volta che siamo amorevoli, grati, comprensivi, quando ci asteniamo dal giudizio e aiutiamo gli altri senza interesse o oltre i limiti del nostro lavoro, siamo angeli. Trovate dentro di voi questa capacità e essere esseri di Luce qui in terra sarà una magnifica ossessione.

Con la bella immagine che Layla Crisanti di Logos Communication ha elaborato per la mia pagina facebook Emma Vitiani, vi ricordo l'invito per Sabato 10 dicembre a Padova alle ore 15.30 presso ex Scuderie Fornace Carotta, Via Siracusa 41. L'ingresso è libero.
CARI AMICI DEL BLOG fatemi sapere se questo argomento vi è interessato e il vostro punto di vista sugli Angeli e sulla nostra capacità di essere angeli in terra in qualche modo.
Vi mando un saluto pieno di Luce e vi saluto con gioia.


EMMA VITIANI




0 commenti: