CARI AMICI DEL BLOG questa volta voglio fare il mio lavoro di dietista e darvi facili consigli di “BUON SENSO” alimentare per appre...

NATALE BUON SENSO A TAVOLA

23:53 PER UNA BUONA VITA 0 Comments



CARI AMICI DEL BLOG questa volta voglio fare il mio lavoro di dietista e darvi facili consigli di “BUON SENSO” alimentare per apprezzare le leccornie delle feste ma non trovarsi alla fine gonfi, pieni malesseri e con dei chili in più da perdere. La strategia è pensarci prima e adottare le mie facili linee guida da oggi fino all’Epifania. Poi a feste finite vi svelerò come disintossicarsi e perdere qualche chilo se ne avete bisogno. Potete intanto leggere i post precedenti della mia Dietetica Olistica Innovativa®, per avere qualche consiglio in più e mi raccomando i post sul movimento. Importanti saranno le riflessioni di Pensiero Positivo Creativo che vi darà come augurio per il nuovo anno.


Incominciamo con il periodo di attesa delle feste, come dice la bella immagine che Layla Crisanti di Logos Communication ha elaborato per me, ponendovi il mio logo che è l’alberello con frutti rossi che significa una buona rieducazione alimentare da buoni frutti.
UNA BUONA ASTUZIA E’ NON COMPRARE PER TEMPO I CIBI PREFERITI DELLE FESTE PER NON ESSERE TENTATI GIA’ UN MESE PRIMA DEL NATALE. Ciò può portare a mangiare molto dai primi di dicembre fino a metà gennaio con “ due panettoni al prezzo di uno! Se li avete già comprati portateli in garage o in cantina, bene fuori dalla vista per non essere tentati di aprirli prima del tempo e di assaggiarli.
L’importante è non rimandare mentalmente l’autocontrollo dopo le feste, quest’atteggiamento ci farà recuperare tanti chili e sicuramente ci toglierà il coraggio di ricominciare dopo il periodo natalizio. L’atteggiamento giusto è complimentarsi per la scelta d’avere cura di se stessi con la giusta alimentazione e rinforzare questo obiettivo  CON UN BUON COMPORTAMENTO ALIMENTARE. 


Se esagerate a un pasto limitatevi nelle quantità per l'altro, ma non saltate mai un pasto per non fare sbalzi di quota calorica tra un giorno e l'altro. 
Non mangiare, per sensi di colpa o per rimediare gli stravizi, è tipico di chi tende a ingrassare, da disagio psicologico e non porta certo a mantenere il peso.  Nel cercare di riequilibrare gli sgarri, è necessario tenere presente il "Bilanciamento della dieta" il giusto rapporto cioè tra i nutrienti: glicidi, protidi e lipidi. Per es. se si esagera nei dolci è meglio evitare all’altro pasto pane e pasta che sono della stessa quota glicidica oppure se a pranzo abbiamo mangiato le pietanze previste nel regime ma condite come per gli altri a casa, bisognerà consumare meno olio a cena. 



E’ bene ricordare che le calorie dipendono dalla quantità dei cibi assunti e che, anche assaggiando alimenti "proibiti", se ci conterremo nelle quantità eviteremo di ingrassare e non comprometteremo la salute.

VI PREGO, SCEGLIETE DI FARE ATTIVITA' FISICA OGNI GIORNO PER 30 MINUTI CONTINUATIVI per attivare adeguatamente il metabolismo e avere tutti i benefici del moto. Evitate i falsi abili del tempo o del freddo, io faccio attività fisica ogni giorno di ogni settimana appena sveglia
e non potrei più farne a meno. E dire che la mia giornata finisce tardissimo come quella di tanti voi! L’ideale è trovare anche occasioni per muoversi come fare le scale a piedi e camminare, quando si possono evitare l’auto o il bus o organizzare una bella passeggiata il mattino di festa con tutta la famiglia, magari nei bei dintorni della città.
Per chi vuole tenere sotto controllo il peso e mantenere un buono stato di salute, è indispensabile non lasciarsi condizionare dagli altri in casa o se si è ospiti, sentendoci liberi per lo meno di mangiare ciò che vogliamo.
E' indubbio che essere più in forma ci fa sentire a tutte le età più sereni e più ottimisti, "lavorate" amici cari per questo scopo e ragionate con un pizzico d’ironia e senza drammatizzare su eventuali insuccessi. E’ bene non sentirsi “vittime “ del fatto di mangiare di meno. Perciò  non considerare l’autocontrollo alimentare come un sacrificio, ma come una delle poche cose che fate per voi stessi e per la vostra salute.
Così giorno dopo giorno riuscirete a contenere la qualità e la quantità di ciò che mangiate in letizia. 

Per i giorni di Natale vi propongo una soluzione che è innovativa per chi non è stato mio paziente, in quanto non capita spesso che il dietista o il dietologo si preoccupino di far mangiare il paziente nei giorni di festa! Per me è, invece, importante lasciare libera ogni persona di festeggiare con la famiglia o con gli amici, per rispettare l’esigenza di convivialità e lasciarla serena.
Uso con successo questa tecnica dietetica personale da molti anni nei miei Studi Dietetici di Foligno e di Perugai e da un anno anche con i pazienti di Abano e di Padova . Basterà seguire il regime dietetico se lo state già seguendo fino al 24 dicembre, se invece non avete una dietoterapia personale perlomeno mangiate fino al 24 a pranzo alimenti leggeri, tanta verdura e frutta, pane integrale e mai dolci e riprendete questa dieta leggera e corretta attentamente tra una festività e l’altra.

Ma il vero segreto è nel giorno di festa, sgarrare ad un SOLO PASTO, non tutto il giorno e evitare di fare i bis e seguire la dieta che io chiamo "delle piccole quantita", cioè tutto ma mezza porzione. All'altro pasto per es. la cena, se è Natale o a pranzo se è Capodanno, non saltate il pasto nè magiate frutta, ma una scelta proteica leggera es. carne alla griglia o pesce o uova lessate e tanta, tanta verdura.


Mi raccomando di bere acqua a piccoli sorsi e di ricordarvi i consigli che vi ho dato nel post sull'IDRO-DIETOTERAPIA, quindi 15 bicchieri di acqua il giorno, di cui 2 bicchieri di acqua prima di colazione, pranzo e cena.
AMICI CARI mettetevi di buona volontà a seguire queste regole del buon senso a tavola e vedrete i risultati in salute e con il peso. Per gli auguri ci sentiamo "via post" prima di Natale.

                                                                                                                                               CON GIOIA
                                                                                                                                        EMMA VITIANI

                                                                                                                                    

0 commenti: