CARI AMICI DEL BLOG ben ritrovati! Con questo mio aforisma, nella bella immagine di Layla Crisanti della Logos Communicati...

VIVERE IL PRESENTE CON I CINQUE SENSI

16:28 Emma Vitiani 0 Comments








CARI AMICI DEL BLOG ben ritrovati! Con questo mio aforisma, nella bella immagine di Layla Crisanti della Logos Communication, voglio spingervi a mollare la presa di ciò che vi fa soffrire e a vivere appieno il presente con tutti e cinque i sensi, cercando di vedere il positivo in ciò che vi circonda e di rendervi conto della meraviglia della quotidianità.


VIVERE IL QUI E ORA

C’è un bellissimo detto cinese che fa comprendere come sia necessario vivere l’oggi, apprezzandolo appieno: “Il passato è storia, il futuro è un mistero, l’oggi è un dono, per questo si chiama presente! 


Chi ha provato la malattia, la perdita di una persona cara o l’impossibilità di realizzarsi in campo affettivo o lavorativo, vive ricordando continuamente il passato e i traumi subiti e ha paura che nel futuro altre sofferenze possano colpire lui stesso o un famigliare. Il dolore e la paura impediscono di essere nel presente, perché la mente e lo spirito oscillano tra passato e  futuro. La terapia migliore per affrontare un trauma è imparare a essere nel presente e VIVERE QUI E ORA.
Essere nel presente significa apprezzare ogni giorno chiedendoci cosa ci presenterà di buono, cosa potremo fare noi stessi per migliorare e, se si ha il dono della fede, ringraziare il Signore per essere lì quel giorno.
Se avete paura comprendete che essa è la costruzione della nostra mente e non sempre è reale, il pericolo invece può esserlo. Quando state vivendo un momento di ansia o di paura o d’intensa preoccupazione imponetevi di stare nel momento presente. Per calarvi nel “qui e ora” e smettere di pensare negativamente USATE I CINQUE SENSI: udito, olfatto, vista, tatto e gusto.

                                                             Immagine da: www.scuolatao.com

Tutto può essere interpretato con i cinque sensi per “stare” nel momento presente e godere delle piccole cose. Davanti ad un piatto invece che ingurgitare velocemente lo guarderò per valutarne i colori, chiuderò gli occhi e ne sentirò il profumo, ne verificherò con il tatto la consistenza, con le orecchie il rumore per es. del pane sotto i denti e con il gusto finalmente il sapore. 
Nella foto mentre "degusto" il cioccolato durante "Eurochocolate" 2016 a Perugia, di cui potete rileggere il post.
 
Anche la sessualità può essere vissuta con i cinque sensi con un giovamento del piacere e della complicità. Ritrovate i cinque sensi quante fate sesso e guardate l’altro intensamente, ascoltate la voce e liberate la vostra, toccate, massaggiate, sfiorate, annusate e gustate. Per conoscere e farvi conoscere non copritevi di profumo in quell’occasione perché copre il grande potere erotico dei ferormoni.


 La Natura che ci circonda può essere apprezzata con i sensi e ci fa rendere partecipi dell’ecosistema che ci ospita specie in qiesto periodo di magnifica rinascita della Primavera. Guardatevi intorno, scoprite le prime gemme, le violette sotto gli alberi e le mimose già fiorite e gioitene.

ESERCIZIO PER VIVERE NEL TEMPO E NELLO SPAZIO PRESENTE CON I CINQUE SENSI:
Quando state vivendo un momento di ansia, di attesa e di preoccupazione o di solitudine calatevi nel tempo e nello spazio che vi circonda, per ritrovare equilibrio e sentirvi in sintonia con il "Tutto". Per esempio, uscite in giardino o in terrazza o affacciatevi semplicemente alla finestra e guardatevi intorno, chiudete gli occhi sentite gli odori anche se saranno di smog, ascoltate le voci e i rumori e sentite in bocca la sensazione nuova dell’aria aperta. Se avete nel balcone, o in strada, una siepe o una pianta potrete guardarla, annusarla, prenderne un pezzetto e assaggiarla. Il concetto è che distraendovi dalla situazione che porta dolore, paura o ansia con tutti i sensi riuscirete con più efficacia a spezzare i pensieri negativi che acuiscono la sensazione di disagio.


Ma usate tutte le capacità che vi sono date per guardare, annusare, ascoltare, toccare e assaporare. 

Se siete soli a casa di notte e la paura o l’ansia  vi prendono accendete una candela e usate i cinque sensi: guardate la fiamma, avvicinate la mano e sentire il calore, annusatela e se siete proprio ligi nell’esercizio prendete un pezzetto di cera e provatene il sapore. Tutto e tutti dovrebbero essere sperimentati con i cinque sensi.


RALLENTARE LA VITA 
E’ la fretta che c’impedisce di sperimentare la vita e ciò che circonda con i sensi. Rallentatene il ritmo almeno dieci minuti il giorno e sperimentate i cinque sensi dovunque siete, magari per quel riposino pomeridiano così benefico. 
Non è sempre facile allontanare i pensieri negativi e l’ansia, ma questo metodo così veloce è veramente efficace. Il cervello, il più delle volte, fa da padrone e la vista supera tutti gli altri sensi e li attutisce. Per questo motivo, si dice che una persona privata della vista percepisce meglio ciò che la circonda. Provate con i cinque sensi a “conoscere” voi stessi, la vostra casa e le persone che amate e a ritrovare la calma nel momento presente dicendo “Io sto!”
Nel mio ultimo ultimo "KO AL CANCRO" Bertoni editore troverete proposte e suggerimenti per raggiungere la serenità e l'appagamento nella parte sul Pensiero Positivo Creativo e la Spiritualità:



Come nell'immagine di questa mia slide, SALUTATE OGNI NUOVO GIORNO CON GRATITUDINE senza più ricordare i traumi passati e senza timore per il futuro MA CON FIDUCIA NEL PRESENTE. L’oggi è un dono:
 



CARI AMICI riflettete quanto queste considerazioni siano necessarie "PER UNA BUONA VITA", come dice il titolo di questo blog e quanto sia facile vedere il bello e il buono in ogni cosa e in ogni persona se percepiamo con i cinque sensi la nostra giornata, invece che esserene spettatori distratti.
Ho fiducia che ne possiate avere presto un buon risultato.


CON GIOIA 
EMMA VITIANI




0 commenti: