LA DIETA INIZIA SEMPRE DALLA SPESA

  CARI AMICI DEL BLOG ben trovati e grazie sempre di seguirmi numerosi. Oggi mi piace fare una riflessione importante su come sia necessari...

 

CARI AMICI DEL BLOG ben trovati e grazie sempre di seguirmi numerosi. Oggi mi piace fare una riflessione importante su come sia necessario capire che la dieta inizi dalla spesa e solo evitando acquisti inutili o di cibi che ci tentano sarà più facile seguire la dietoterapia e arrivare presto alla meta del giusto peso e della buona salute. Nella foto sono davanti al mercato di Foligno dove abitualmente faccio provvista per avere frutta e verdura fresca, possibilmente a chilometro zero e di stagione. Tengo ad ingrassare e per sentirmi in forma consumo frutta e verdura in abbondanza ogni giorno.

 


La dieta corretta inizia sempre dalla spesa, sia che si segua perché si fa sport o si vuole contenere il peso o abbassare la glicemia, la pressione o il colesterolo. Se si tende alla fame ansiosa, come tanti miei pazienti, occorre evitare di comprare cose inutili, grasse e caloriche ci tenteranno e puntare su ciò che ci fa bene. E' più facile non mangiare "schifezze" se non ci sono a casa e se non le compreremo ne trarranno giovamento tutti a casa in salute.

 

Durante le restrizioni, giuste e necessarie per contenere il Coronavirus, il modo di mangiare è cambiato. Si cucina molto, si mangiano piatti più calorici, si fanno merende e ci si muove poco. Già molte persone hanno notato disturbi digestivi e problemi di peso per questi motivi. Questi consigli saranno preziosi perciò da infiniti punti di vista.



CONTENERE LA SPESA ECONOMICA

Da un'indagine recente la spesa alimentare è aumentata del 18%. Molte persone hanno fatto scorte di alimenti senza controllare la scadenza con il risultato di dover buttare via parte di ciò che si è comprato. Non c'è bisogna di fare scorte, la filiera alimentare continua e non saremo sprovvisti di cibo.

LAVARE BENE FRUTTA E VERDURA


Il coronavirus non è veicolato dal cibo, non ci sono evidenze scientifiche come ho già spiegato. Dunque è sufficiente, nel caso della verdura che mangeremo cruda quella sera stessa, avere l’accortezza di lavarla bene e, magari, di lasciarla in ammollo nell’acqua con un cucchiaino di bicarbonato che può essere una buona regola da mantenere anche dopo questa emergenza. L’altra la possiamo riporre tranquillamente nel cassetto apposito del frigo.

CONTENERE L'AUMENTO DI PESO

Se si comprano cioccolate, biscotti, pizze salate, burro e alimenti già pronti, non è facile stare attenti a mangiare. Perciò partiamo dalla spesa per stare bene e non ingrassare, evitate di comprare cibi che ci tentano e che non sono fondamentali, meglio un dolce fatto in casa (senza burro però!) che biscotti e merendine piene di additivi e di grassi. Comprate e mangiate tanta frutta e verdura e seguite i consigli che trovate nella tabella sottostante, sono facili da seguire e vi aiutano a stare in salute e a non prendere peso. Ma non pesatevi ogni giorno, valutatevi in taglie per essere più sereni.

Nella tabella che segue tanti facili consigli per contenere i problemi di peso e di salute e assicurare salute e energia per tutta la famiglia:

TEST DNA e Nutrigenetica

Con il test del DNA potrete individuare i cibi che dalla nascita possono essere causa di problemi di salute, di umore e di peso e elaboriamo così la Nutrigenetica, la dieta in base alle risposte dei test genetici. Offriamo questa possibilità ai nostri pazienti degli studi dietetici umbri e di Abano Terme dal 2013 con grande successo e risultati definitivi. Potrete trovare in questo blog diversi post sulla dieta del DNA o potrete approfondire in uno dei miei libri.

L’ultimo, il nono, si basa sul mio metodo olistico e si intitola: “Dieta del DNA  e Pensiero Positivo per ritrovare salute e serenità” di Intermedia edizioni, già su Amazon libi o da poter ordinare in libreria.

 


Intanto vi mando la mia condivisione e la fiducia che presto torneremo alla normalità, sani e sereni per aver lasciato alle spalle tutto questo, con la gratitudine per i medici, gli operatori sanitari, la Protezione Civile, le Forze dell'Ordine che ci aiutano. Seguite le restrizioni necessarie ma trovate motivi per essere grati, anche per essere a casa in salute. Rileggetevi i miei post sul Pensiero Positivo e riguardatevi i miei video sul canale YOUTUBE ".

CON CONDIVISIONE EMMA VITIANI

 

 

 

 


L'INTOLLERANZA AL LATTOSIO in base al test DNA

E SE FOSSI INTOLLERANTE AL LATTE?  Il latte e i latticini sono buoni e gustosi, io ne sono un'estimatrice, ma sono tanti i fastidi che...



E SE FOSSI INTOLLERANTE AL LATTE?

 Il latte e i latticini sono buoni e gustosi, io ne sono un'estimatrice, ma sono tanti i fastidi che possono creare: prurito, dermatite, tensione addominale, meteorismo, aumentata acidità gastrica, reflusso e il peggioramento di tanti fenomeni allergici, come la rinite per esempio o la congiuntivite allergica, in quanto creano reazioni crociate d'intolleranza con tutti i cibi e, quindi, un peggioramento della sintomatologia di malessere.  Con il test DNA, che offro ai miei pazienti umbri e di Abano Terme (PD) dal 2013, si possono individuare i cibi che, dalla nascita, possono essere causa di problemi di salute, di peso e di umore.

I test genetici principali sono:

Adattamento allo stress,

HLA glutine

e lattosio.



L’ENZIMA LATTASI

E' un tema importante per i bambini ma anche per la maggioranza di noi, in quanto solo il 30% degli adulti è in grado di digerire il lattosio, lo zucchero che è nel latte ed è causata da una presenza insufficiente dell'enzima lattasi. Se l'enzima lattasi è carente o assente il lattosio non può essere digerito e fermenta nel lume intestinale. Di fatto, anche il latte senza lattosio per molti crea gli stessi problemi gastro-intestinali ed è quindi meglio eliminare, almeno alcuni giorni a settimana anche le proteine del latte, oltre il lattosio. In commercio si trovano bevande a base di soia, riso, nocciola, castagna, cocco, mandorla e per chi non ha problemi con il glutine anche di farro, kamut e avena.  A base di queste bevande si trovano formaggi es. di riso o di soia, gelati e dessert, naturalmente privi di colesterolo.

 

Da più di vent'anni, scienziati di fama internazionali e autorevoli autori di libri scientifici e di wellness offrono motivazioni valide per vivere sani senza latte e formaggi, mettendoci in guardia sul fatto che il latte sia scatenante, non solo di allergia e intolleranze, ma anche di numerose patologie. In particolare, lo studio del Dottor Colin Campbell, contenuto nel libro “THE CHINA legame tra cibo, salute e malattia e tumore" nel quale emerge il rapporto tra latte e latticini e tumore.

 

Ho trattato il tema dell’intolleranza al lattosio in modo esauriente anche nel mio ultimo libro, il nono, “Test del DNA e Pensiero Positivo per ritrovare salute e serenità” edito da Intermedia edizioni e già su Amazon o da ordinare in libreria.

 


TEST D'INTOLLERANZA O TEST DEL DNA?

Con l’intento di aiutare sempre meglio il paziente a prevenire le malattie, a migliorare il quadro clinico generale in caso di patologia e a ottenere un dimagrimento salutare e definitivo dal gennaio 2013 ho introdotto la dieta secondo il proprio DNA, individuato attraverso diversi test genetici che si effettuano generalmente con prelievo della mucosa della bocca. 

In questo modo, integro l’efficacia della DIETETICA OLISTICA INNOVATIVA® con la quale si può perdere peso con minimo 2000 Kcal. mangiando pane, pasta e pizza, con la personalizzazione derivante dalla propria costituzione genetica. 

 

I test del DNA possono perfettamente completare i risultati del Cytotoxic test per le intolleranze. La differenza è che le intolleranze sono scatenate dall’inquinamento ambientale e dallo stress che sono due fattori che evolvono e che possono portare ad un periodico cambiamento delle risposte del Tes Citotossico, la predisposizione genetica non cambia e, quindi, almeno il risultato di ogni test genetico è per la vita e viene effettuato con il prelievo della mucosa della bocca. Prelievo che inviamo al Potf. Carmelo Rizzo per la diagnosi.

 


Se il test del DNA rileva la presenza del genotipo CC si ha un'intolleranza al lattosio. Il mio compito è di unire i dati del paziente relativi allo stato di salute e ai gusti alimentari con il Protocollo di Nutrigenetica (dieta del DNA) basato sull'esclusione totale del latte e latticini e poi di una graduale reintroduzione. Resta sempre il consiglio di escluderli come mantenimento almeno due giorni la settimana e di ripetere l'esclusione totale per 21 giorni ogni qual volta ci sia una situazione di malessere, di stress o di peso.

 

Anche chi esclude latte e latticini per scelta o perché intollerante può fornire all’organismo il calcio necessario con una dieta ricca di fibre integrali, ricca di verdure, legumi e frutta secca e tante cucine possono essere gustose sostituendo al latte di mucca il latte di soia o di riso o di avena. Verificare i miglioramenti di una dieta povera o assente di latte può essere un punto di partenza per pensare alla propria salute e operare una vera profilassi delle malattie.

 

Con la fiducia di esservi stati di aiuto vi auguro una buona vita. Se avete bisogno di chiarimenti chiamatemi. CON GIOIA EMMA VITIANI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Dimagrire con la mente

             CARI AMICI DEL BLOG con una nuova foto del 2022 sorridendo vi confermo che sì è possibile            dimagrire con la forza del...

 


           CARI AMICI DEL BLOG con una nuova foto del 2022 sorridendo vi confermo che sì è possibile 

          dimagrire con la forza della mente. 

Tutto parte dalla mente anche il dimagrimento. Mente e corpo sono collegati e questa verità dimostra che malattie e problemi di peso possono derivare dalla sofferenza psicologica. Occorre ritrovare “il magro” che è in noi e dire e pensare “sono magro” per avere fiducia di arrivare alla meta. Tutto dipende da noi. La Tecnica del Pensiero Positivo Creativo, che abbino alla dietoterapia e che vi insegno, vi aiuta a sviluppare il potere personale per ottenere ciò che volete in ogni campo. Il concetto olistico vede l'uomo nella sua unità di mente, corpo e spirito e conferma che corpo e mente sono collegati, questo significa che tanti problemi di salute e di peso hanno la base la sofferenza emozionale del paziente  che va da noi terapeuti incoraggiato e stimolato a vedere la dietoterapia e il movimento come mezzi per volersi bene. Per questi motivi l’unica dieta vincente è quella piacevole, gradita e personalizzata che permetta la convivialità e il consumo di cibi come pasta, pane  e pizza.  Anche se il test del DNA, con i quali si possono individuare i cibi che, dalla nascita, possono essere causa di problemi di salute e di peso, individua una ipersensibilità al glutine, consiglio riso, pasta deglitinata, polenta, dolci e la pizza deglitinata che ormai c'è in igni pizzeria. Fino a metà maggio è possibile sottoporsi ai test genetici con il 20% di sconto.


"Dimagrire con la mente"  è , invece, parte integrante del mio sesto libro di Dietetica e pensiero positivo che si intitola "SANI E MAGRI con la dieta del DNA"  edito da Bertoni editore, nel quale tratto del mio metodo personale nel coaiuvare le cure mediche e nell'aiutare i pazienti a dimangrire con dietoterapie gradevoli e efficaci a minimo 2000 Kcal. con le quali si può perdere peso in salute e in serenità mangiando anche pasta e pizza, tanto che in questo libro c'è un capitolo "Evviva la pasta". Il mio metodo è certificato e si chiama Dietetca Olistica Innovativa®. Se vi interessa questo libro lo potete ordinare su Amazon, come gli altri miei libri.



Dopo più di vent’anni di attività di dietista olistica e una gran parte della vita con problemi di peso sono certa che la sfiducia sia l’impedimento più grande per essere e restare magri. Ecco perché è necessario aiutare chi è in sovrappeso a credere di poter diventare la persona sana, magra e serena che desidera essere. 


                              

QUANDO IL CORPO NON CI RAPPRESENTA

La maggioranza delle persone con problemi ponderali vive in un corpo che non lo rappresenta e che non è sempre indicativo delle doti, della giovinezza o del bel carattere dellapersona. Una motivazione per dimagrire può essere tirare fuori finalmente il meglio di se stessi, tutte quelle meraviglie che il grasso cela e confonde. L’involucro corporeo, quell’insieme di organi, muscoli, scheletro, liquidi e grasso che contiene mente e spirito, è e sarà sempre l’impedimento ad essere visti nel modo giusto. In ogni obeso c’è un magro che vuole venir fuori e tutto il mio lavoro di dietista e i miei libri sono volti a far comprendere questa verità. 


IL CORPO ESPRIME IL NOSTRO STATO D'ANIMO

Il Pensiero Positivo si bada sul linguaggio. Cominciate con l'eliminare le parole di sconforto come "speriamo" che va sostituito con "ho fiducia, "è difficile" con "ce la faccio", "devo" con "io voglio".  Il passaggio mentale è nell'immagine che ho elaborato per voi:


         IO VOGLIO, IO POSSO, IO AGISCO ( senza azione non si ottiene nulla), IO RIESCO,  IO SONO GRATA. 

Ma fate tutto con amore e con la certezza di riuscire. Sceglietevi come persona d'amare

 

 

         CARI AMICI ho fiducia che questo post vi è di aiuto. Fatemi sapere mi farà piacere parlare con              voi. Vi auguro UNA BUONA VITA. 

Con gioia Emma Vitiani


Ipersensibilità al glutine e test DNA

  Mai più fastidi, tensioni addominali, problemi intestinali, stanchezza o alternanza di peso grazie all'ipersensibilità al glutine ( GL...

 


Mai più fastidi, tensioni addominali, problemi intestinali, stanchezza o alternanza di peso grazie all'ipersensibilità al glutine ( GLUTEN SENSITIVITY) inidividuata in bas al gene HLA glutine DQ2 DQ e alla Nutrigenetica Gluten free.

LA STRAORDINARIA DIETA DEL DNA

Prima di poter usufruire della straordinaria dieta del DNA, offrivamo ai nostro pazienti il metodo delle Intolleranze Alimentari basata sul Cytotoxic Test, con prelievo sanguigno, per individuare le cause nutrizionali dei disturbi di salute cronici. I fattori che incidono sull’insorgere dell’intolleranza sono l’inquinamento ambientale e lo stress, per questo la validità del dei test d’intolleranza è solo di un anno, mentre il test genetico, una volta fatto, è per sempre. Dal gennaio 2013, con l’intento di aiutare sempre meglio il paziente a prevenire le malattie, a migliorare il quadro clinico generale in caso di patologia e a ottenere un dimagrimento salutare e definitivo ho introdotto la dieta secondo il proprio DNA, individuato attraverso diversi test genetici che si effettuano con prelievo della mucosa della bocca. Test che, come quelli d’intolleranza, invio al prof. Carmelo di Rizzo per la diagnosi. Il mio compito, infatti, è elaborare la Nutrigenetica, cioè la dieta DNA in base alla risposta dei referti genetici. 



In questo modo, integro l’efficacia della DIETETICA OLISTICA INNOVATIVA® con la personalizzazione derivante dalla propria costituzione genetica

DNA è personalizzata al massimo perché definisce quali cibi e nutrienti sono più adatti secondo il proprio genotipo. Sebbene la Nutrigenetica sia molto complessa per il dietista perché è una materia nuova e in continua evoluzione e il protocollo dietetico è diverso per ogni polifomismo genetico, per il paziente nella pratica la dietoterapia è facile da seguire, non è legata al peso degli alimenti e assicura una perfetta stabilità della salute e del peso raggiunto.

 


La dietoterapia in base al proprio genotipo, chiamata Nutrigenetica, consente di ottenere un risultato certo e stabile di dimagrimento in salute e potenzia la funzione di profilassi e di cura delle patologie croniche, come dei disturbi gastro-intestinali e della pelle, coadiuvando così le cure mediche. Come ho già detto e scritto tante volte le “diete dimagranti” standard, ipocaloriche e iperproteiche producono solo danni all’organismo e all’umore del paziente e non assicurano mai la stabilità. Abbinare alla Dietetica Olistica Innovativa®, varia, piacevole e a minimo 2000 calorie, l’esclusione temporanea dei cibi tossici, individuati in base ai diversi test nutrizionali, ne potenzia l’effetto.  

Come ogni anno, a primavera, c'è l'OPEN DAY DNA qindi si può fare il test genetico con il 20% di sconto


I TEST DEL DNA NUTRIZIONALI FONDAMENTALI:

- Adattattamento allo stress,

- HLA glutine

- lattosio

IL NUTRIGENE

Attualmente è possibile sottoporsi a numerosi test genetici da utilizzare per elaborare la Nutrigenetica come quelli specifici per il bambino, lo sport, la medicona estetica e l'alopecia maschile. Il test più completo è chiamato “NUTRIGENE”, individua circa venti poliformismi più comuni correlati all’alimentazione. Grazie a questo test si esaminano sempre i tre geni fondamentali dell’adattamento allo stress, glutine e lattosio, ma si individuano anche:

-       Ipersensibilità al sale

-       Alcol

-       Caffeina

-       Olio di oliva

-       Tipi di cottura

-       Se le crucifere, verdure anti-cancro, sono benefiche

-       Stato infiammatorio

-       Sensibilità ai grassi saturi

-       Sensibilità ai carboidrati raffinati e ai cibi ad alto valore glicemico

-       Carenze di vitamine del gruppo B

-       Carenza di vitamina D

-       Stress ossidativo

 

 


  IPERSENSIBILITA’ AL GLUTINE NON CELIACA

Oltre il test DNA lattosio, del quale ho già parlato in un altro post di questo blog, molto importanate è l’HLA glutine. Molte persone non celiache né allergiche al grano dopo aver ingerito pasta, pane o pizza lamentano gonfiori e malesseri come dolori addominali, dermatite, stanchezza e emicrania.  Eliminando il glutine, nel giro di poche settimana, i sintomi migliorano e così il peso. In questo caso si parla di Gluten Sensitivity, ipersensibilità caratterizzata dalla negatività degli esami di laboratorio ed endocospici per la Celiachia. All’Expert Meeting 2012 i medici e i ricercatori hanno adottato di comune accordo il termine NON CELIAC GLUTEN SENSITIVITY (NCGS), per rimarcare la differenza dalla Celiachia.

 

Nel mio ultimo libro "Dieta del DNA  e Pensiero Positivo per ritrovare sallute e serenità" edito da Intermedia edizioni e già su Amazon o da ordinare in libreria, ho già parlato dei grandi benefici che la Nutrigenetica comporta e il rapprto certo tra stress e malesere e problemi di peso. Non per niente l'intestino viene chiamato "il secondo cervello" perchè i sintomi di malessere o la disbiosi intestinale può essere causato da rensioni emotive. Per questo abbino alla dietoterapia il pensiero Positivo perchè il paziente si rassereni, acquisi fiducia in se stesso e nell'avvenire  eveda il breve percorso dietetico che porta avanti con me , come unmezzo per volersi bene. I miei stui sono a Perugia, a Foligno e a Abano Terme ma potete chiamarmi al 331 7020587.

GLUTINE E LATTOSIO E DOLORE 

Nel capitolo “Disintossichiamoci” ho spiegato la funzione di detossicazione profonda che può dare una dieta senza glutine e latte e affrontando il tema della dieta del dolore ho parlato dei benefici che l’eliminazione del glutine e del lattosio, individuata in base al test del DNA, ha comportato per me e per i pazienti affetti da Fibromialgia, la sindrome del dolore cronico. La soglia di tolleranza nei pazienti affetti da NCGS è variabile, l’apporto di glutine dev’essere determinato individualmente dal medico e dal dietista. Questo si nota nella fase di reintroduzione del grano nella Nutrigenetica, per la quale esiste una vera tollerabilità individuale. Come mantenimento alla maggioranza dei pazienti è sufficiente escludere il glutine due giorni la settimana, entro le 72 ore, mentre per altri è necessario usare alimenti gluten free più volte la settimana, per evitare la sintomatologia di malessere o l'aumento di peso.

 


 

 Vi lascio con l'ultima immagine del mio ultimo libro dietetico e vi auguro di imparare a scegliervi come persona d'amare e amare tutto ciò che fate. 

BUONA VITA, come il titolo di questo blog. Con gioia Emma Vitiani