La festa di NON San Valentino

CARI AMICI DEL BLOG come Alice nel paese delle meraviglie, il magnifico libro per ragazzi dell’inglese Lewis Carrol, conosce il “no...





CARI AMICI DEL BLOG come Alice nel paese delle meraviglie, il magnifico libro per ragazzi dell’inglese Lewis Carrol, conosce il “non” compleanno, così festeggiate con me il “non” San Valentino e riflettete sui miei aforismo sull’amore che troverete alla fine del post. Ho molto cogitato su questo argomento per le esperienze mie e delle persone che mi hanno raccontato il loro vissuto. Quessto mi ha portato, come sempre ad approfondire e a scrivere un nuovo testo. Dopo diversi llibri di Dietetica basata sul test del DNA, sul Pensiero Positivo e l’ultimo sull'Angelologia, uscito da poche settimane “Credete negli Angeli?” , il nuovo saggio s’intitolerà: “Vi meritate l’amore e il sesso” e sarà edito da Bertoni Editore. Ecco i miei libri pper voi chee potete trovare comodamente su Amazon o ppresso le case editrici:
Alice sfinita, si fermò all'ombra di un fungo. Lì si sentì chiedere da un bruco: “Chi sei?". "Non lo so più" rispose Alice. "Prima ero piccolissima, poi altissima, adesso piccola di nuovo!" "Bah", replicò Bruco, "succede. Vuoi regolare la statura? Mangia un po' del fungo: una parte ti farà crescere l'altra rimpicciolire". Presi alcuni pezzetti di fungo, Alice proseguì e giunse a una grande tavola preparata per il tè alla quale sedevano la Lepre Marzolina, il Cappellaio Matto e un Ghiro. Alice sedette anche lei e la Lepre le disse: "Tanti auguri per il tuo non-compleanno. Vuoi del tè?" "Cos'è un non-compleanno?" "Una festa che puoi festeggiare 364 volte all'anno".

L'espressione non-compleanno è diventata un neologismo coniato dallo scrittore inglese Lewis Carrol nel suo romanzo. AncheNel film "Alice in Wonderland" con Jonny Depp il non- compleanno viene festeggiato dalla Lepre marzolina, dal Cappellaio Matto e dal Ghiro. 


Tornando alla Festa di San Valentino e a tutta quella marea di fiori, cioccolatini, piccoli doni per ricordarla voglio spendere delle buone motivazioni per non festeggiarla o per lo meno per non sentirsi crucciati se il vostro partner non se ne ricorda. Ecco per voi un mio specchietto sulle motivazioni per festeggiare il “non” San Valentino:



Cari amici del BLOG è proprio vero PER UNA BUONA VITA occorre amarsi, amare e parlare dell'amore. Cari lettori credete nell'amore e appassionatevi alla vita, ma nonn solo il 14 febbraio. Declinate il verbo AMARE per tutto ciò che fate perché l’amore va recuperato come parola, come sentimento e come desiderio. Con questo nuovo post voglio spingervi a credere di nuovo all'amore, a crearvi occasioni per uscire, per incontrare gente nuova o per riallacciare un rapporto affettivo che avete trascurato, per abbandonarvi al pensiero d'innamorarvi.



Ci meritiamo l'amore ma bisogna riprendere confidenza con questa parola e imparare ad averne di nuovo fiducia. E' meglio soffrire che vivere in solitudine. 

GLI ALTRI SONO LO SPECCHIO DI COME NOI SIAMO, se volete essere amati, siate voi i primi ad avere un atteggiamento dolce e amorevole, sia in famiglia che con il vostro partner. Alcuni aforismi per voi da leggere velocemente e sui quali riflettere:

HO SCELTO LA FORMA DELL’AFORISMA perché è diretto e comunicativo ed è il mezzo espressivo del mio libro di aforismi "Per una buona vita" edito da Bertoni Editore e che potete acquistare su AMAZON o direttamente alla casa editrice Bertoni:


- Usate il verbo amare per ogni cosa che vi piace: amo leggere, scrivere, cucinare, amo ascoltare la musica, amo i film, amo videogiochi, amo le piante, amo i colori, amo il silenzio, amo la cioccolata, amo pensare a quando ero piccolo e così via…… 

- Usate il verbo amare verso le persone alle quali volete bene, dite amo anche ai figli e al vostro partner e accompagnate questa parola sempre e inderogabilmente con un sorriso. 

- Abbiate fiducia nell'amore e l'amore vi darà buoni frutti 

- Amate al 100% e avrete il massimo dall'amore 

- Affidatevi ai sentimenti e comprendete che se un incontro è stato sbagliato o se avete sofferto è anche in parte per certi vostri atteggiamenti che ora, che siete più "grandi", potete smussare per andare incontro all'altro e vivere bene l'amore 

- Ma che meraviglia e che stupore e che timore e che estasi innamorarsi, vale la pena di riprovare queste emozioni. Ve lo meritate! 

- Per alcuni è più facile affidarsi all’amore mentre per altri no. Cercate le motivazioni che vi spingono ad essere eccessivamente prudenti nei sentimenti e vedete se potete, in parte, liberarvene per evolvere nei sentimenti 

- E’ più facile amare quando siamo stati amati da piccoli. E’ naturale essere gestuali quando si ha ricevuto carezze e baci e sguardi rassicuranti durante la crescita 





- Lasciatevi andare senza timore, perché non c’è felicità senza amore 


CARI AMICI CONDIVIDETE QUESTO POST se vi piace e mandatemi su Instagram o su Facebook il vostro parere in proposito.Ho fiducia che questo mio post vi abbia fatto riflettere e spingere a vivere appieno l'amore o a migliorare un rapporto che vi fa soffrire o a sentirvi di nuovo pronti ad amare. Ma fate che l'amore riguardi prima voi stessi perchè gli altri vi ameranno e vi rispetteranno nei limiti in cui voi amate e rispettate voi stessi. Sceglietevi come persona d'amare e curatevi con la dieta, il movimento e donando tempo e attenzioni a voi stessi. 

CON GIOIA E CON AMORE EMMA VITIANI








VERO E FALSO NELLA DIETA

CARI AMICI DEL BLOG innanzitutto grazie di seguirmi numerosi, voi date un senso al mio entusiasmo nello scrivere i post per questo blo...



CARI AMICI DEL BLOG innanzitutto grazie di seguirmi numerosi, voi date un senso al mio entusiasmo nello scrivere i post per questo blog che ho intitolato "Per una buona vita",  perchè la mia intenzione è di aiutarvi a migliorare la vostra giornata, il vostro umore e la vostra salute. Come per il libro di aforismi "Per una buona vita" edito da Brtoni Editore, basato sulla tecnica del Pensiero Positivo Creativo che offro ai miei pazienti insieme alla dietoterapia basata sui test del DNA, lo scopo è "ottenere il meglio in ogni cosa":




Oggi ho pensato di fare chiarezza sui "falsi miti" della dieta e su quelle frasi fatte che sempre vengono dette in relazione ai cibi e che spesso non corrispondono a verità. Troppe false informazioni girano sul web e troppe persone che non sono addette ai lavori dispensano consigli dietetici errati facendo garndi danni per la salute delle persone.

Ho inserito un capitolo su "vero e falso sulla dieta" nel mio secondo libro "La mia Dietetica Innovativa" edito da Tecniche Nuove Milano nel 2012, di cui vedete in basso la copertina, ma per voi ne ho aggiunte di nuove:

Molti degli errori alimentari che si fanno derivano dall’ignoranza, nel senso etimologico della parola: ignorare, quindi non conoscere, le proprietà nutritive o le calorie degli alimenti e dal non considerare il ruolo terapeutico che una dieta corretta e personalizzata può produrre. Ci sono poi concezioni che derivano dalla tradizione orale e che ognuno di noi ha sentito ripetere da gente che non ha mia studiato un libro d Dietetica. Sono certa che queste poche frasi potranno fare chiarezza e sfatare modi di dire usuali ma sbagliati. 

Una porzione di sushi è meno calorico di un trancio di pizza
Falso.  Un roll tipo Huramaki contiene circa 45 calorie e una porzione ne contiene circa 7-8 pezzi. Un trancio di pizza margherita ha circa 350 calorie, quindi quando vi va può essere un ottimo pranzo snack veloce. Visto che da anni consiglio di dimunuire latte e latticini nella settimana, vi potrete concedere anche un trancio e mezzo se sarà senza mozzarella o altre proteine es. al pomodoro e funghi. Il sushi è comunque un pasto leggero e completo e ottimo da inserire nella dieta, l'importante è non pensare che sia ipocalorico.

I  fagioli o altri legumi si mangiano al posto della pasta o come contorno.
Falso.

Fagioli, ceci, lenticchie, roveya, fagiolina del lago, fave secche, piselli secchi e soia sono un'ottima alternativa alla carne, sono proteine vegetali. Ma vi ricordate? Una volta venivano chiamati "la carne dei poveri". Visto che per la prevenzione dei tumori e della stitichezza è bene dimunuire la frequenza delle carni, abituatevi ad inserire come faccio anch'io i legumi almeno tre volte la settimana. Se non avete tempo di metterli a bagno e lessarli, usate i legumi biologici in vetro ma sciacquateli accuratamente in acqua calda prima del consumo, per eliminare bene l'acqua di deposito. Circa 200 gr. peso cotto possono sostituire una porzione di carne. Buon appetito!

Il prodotto surgelato non nutre.

Falso.
 Il prodotto surgelato costituisce un’ottima fonte di nutrienti, spesso superiore al prodotto fresco che viene consumato molti giorni dopo la raccolta. L’importante è che non subisca interruzioni la catena del freddo, nei numerosi passaggi dalla produzione fino alla tavola del consumatore. È sempre preferibile il prodotto surgelato rispetto a quello conservato con la congelazione casalinga.

Quello che si mangia la sera fa ingrassare di più.

Vero.
 Secondo la Scienza della Cronobiologia, che studia i nostri bioritmi, quello che si mangia al mattino e a pranzo viene agevolmente smaltito dall’organismo, mentre quello che ingeriamo la sera, dalle 17 in poi, viene completamente assimilato. È bene, quindi, fare un’abbondante colazione, un buon pranzo e lasciare per la sera gli alimenti meno calorici come pesce, carne e verdura. Ho inserito un post su questo blog sulla Cronobiologia potete andare a leggerlo, intanto una mia slide che spiega bene il concetto:


Il brodo da sostanza.
Falso. La concentrazione di nutrienti nel brodo dipende da com’è stato preparato. Se si vuole un brodo ricco di sapore e di sostanza bisogna mettere la carne nell’acqua fredda. Se, invece, è la carne che c’interessa, occorre immergerla nell’acqua bollente, cosicché le proteine si coagulino e non veicolino nel brodo. La concentrazione di nutrienti nel brodo dipende da com’è stato preparato. Mi raccomando togliete pelle e grasso dalle carni e una volta freddo con 1 cucchiaio togliete il grasso che si è formato in superficie.

L’acqua del rubinetto fa bene al cuore.
Vero. L’acqua è un “cibo vero”, indispensabile alla salute. Dalle ultime ricerche del Geographical Survey finlandese è stato confermato che è preferibile consumare l’acqua del rubinetto per la prevenzione delle malattie cardiache. Essendo più dura, protegge dall’infarto, per esempio: ogni mg di fluoro per litro diminuisce del 3% il rischio di arresto cardiaco. Nella slide che segue ho descritto tutti i benefici dell'acqua.

Rileggete il post di questo blog sull"IDRO-terapia".


Il burro è più calorico dell’olio di oliva.

Falso. L’olio di oliva è più calorico, ha circa 900 kcal. per etto. È, comunque, preferibile da usare perché è un grasso polinsaturo e aiuta ad abbassare il tasso di colesterolo. Il burro ha 720 kcal per etto, ma è un grasso saturo e non è consigliabile da consumare giornalmente. Il burro può essere sostituito dalla margarina vegetale che dichiari con quale tipo di semi è stata preparata, cioè non deve avere  la dicitura generica “oli vegetali”.


Il caffè espresso è più forte di quello fatto in casa.

Falso. La concentrazione di caffeina dipende dal tempo che la miscela è stata a contatto con l’acqua. Più tempo ci vuole a preparare il caffè più è concentrato. Quindi, l’espresso corto è più “leggero” rispetto al caffè fatto in casa con la moka. Preferibile è la miscela 100% arabica.

                                                   Risultati immagini per il caffè di casa è più forte di quello espresso

Per aiutare l’intestino pigro bisogna mangiare poca carne. 
Vero. La stitichezza dal punto di vista dietetico è causata dalla mancanza di fibre, di grassi e di liquidi. Studiando le intolleranze alimnetari dal '95 posso confermare che anche un cibo tossico può essere causa o di diarrea o d'intestino pigro.
Con il moderno test del DNA si possono esaminare glutine e lattosio, la cui ipersensibilità dalla nascita può causare fastidi  su più apparati ed organi e sempre causano  problemi gastro-iintestinali e di peso. Per sapere e di più sulla Nutrigenetica e sui segreti per perdere peso definitivamente mangiando pasta, apne e pizza leggete il mio ultimo libro di Dietetica "SANI e MAGRI  con l mia Dietetica Olistica  Innovativa  e le ultime novità della dieta del DNA" edito da Bertoni Editore:




La dieta giornaliera deve essere ricca di cereali integrali, frutta e verdura a ogni pasto e almeno un litro e mezzo d’acqua. L’abuso di carne peggiora la funzione intestinale. Per ovviare alla stipsi è meglio preferire pesce e legumi e consumare le carni non più di 3-4 volte alla settimana. L'eccessiva frequenza di affettati e carni può essere concausa del tumore come spiego nel mio libro "KO al cancro" di Bertoni Editore 2016.


Il gelato è un alimento sano.  
Vero. Il gelato è un alimento completo, ricco di proteine e zuccheri. D’estate può costituire un pranzo alternativo. Per chi è sovrappeso o è diabetico, è migliore il gelato alla frutta in coppetta. Chi non ha problemi di salute né di peso può scegliere anche gelati alle creme con il cono. Per la merenda pomeridia è preferibile una coppetta piccola di gelato alla frutta o allo yogurt.



Il riso è meno calorico della pasta.

Falso.
 Originario della Cina, il riso è un cereale che fa parte della famiglia biologica delle graminacee. Il valore calorico è di 361 kcal per etto contro le 356 kcal della pasta di frumento, quindi non è meno calorico. È privo completamente di glutine, per questa ragione può essere consumato anche da chi è intollerante a questa proteina, ma ha un carico glicemico più alto, per questo è meglio consumarlo integrale.


La dieta iposodica è ideale per chi soffre di ipertensione arteriosa.

Vero. 
Per tenere sotto controllo la pressione è bene moderare l’uso di sale per cucinare e condire, ma, soprattutto, diminuire l’uso di alimenti che hanno sale endogeno, come prosciutto crudo e cotto, affettati, tonno in salamoia, pesce affumicati, formaggi saporiti, noccioline e salatini per aperitivi.

Per eliminare i fastidi di stomaco niente cibi acidi.

Vero. 
Chi soffre di problemi di stomaco deve contenere i cibi acidi, come agrumi e pomodoro. Giovamento si ha contenendo l’uso di grassi animali e consumando pane tostato. È inoltre importante eliminare le sostanze nervine come caffè, tè e cioccolato, bere alla fine del pasto e masticare accuratamente i cibi.

Se mangio poco ingrasso. Vero. Mangiare troppo poco per tentare di dimagrire non serve. Infatti, se il metabolismo è lento, seguendo una dieta troppo drastica non lavora più, si mette in economia e perciò si facilita la tendenza a ingrassare. Con la mia Dietetica Innovativa si può dimagrire con regimi corretti a 2000 kcal. L’importante è non seguire le diete "fai-da-te", ma affidarsi ad un esperto. Nel mio prossimo libro in uscita a Primavera "MAGRI SUBITO - come dimgrire facilmente e con gioia e tutte le novità della dieta del DNA" tutti i segreti e le innovazioni per dimagrire anche senza dieta.

CARI AMICI ho fiducia di esserevi stata utile con questo post ma ricordate che potete pormi delle domande anche sulla mia pagina Facebook Emma Vitiani scrittore nutrizionista o sulla pagina INSTAGRAM dott.ssaemmavitiani.



Ricordate che il mio ruolo da più di vent'anni è di prevenire le malattie attraverso la corretta alimentazione e di coaudiuvare le cure mediche con la dietoterapia, per questo abbiate fiducia che la giusta dieta vi servirà a stare bene in salute, ad avere il giusto pesoe a mantenervi giovani e scattanti. Provare per credere! L'importante è seguire i miei consigli dietetici non come un dovere ma come un modo per prendervi cura di voi stessi. Mentre nel mio libro "Per una buona vita" ho inserito aforismi per rendervi sereni e avere un vero pronto soccorso per l'anima e per migliorare le relazioni, il mio ultimo libro di Dietetica "SANI e MAGRI", sempre di Bertoni Editore, treoverete la dieta del DNA, cosa non fare per dimagrire, come dimagrire senza dieta, l'esgtercizio fisico e la bellezza, oltre capitoli interessanti come "EVVIVA LA PASTA" alimeto ideale nella dieta per stare bene in salute e perdere peso sensa sacrifici:


Potete ordinare i miei libri in libreria, alla casa editrice Bertoni o scontati e senza spese postali su AMAZON LIBRI.

LA SALUTE INIZIA A TAVOLA e non occorre fare rinunce per avere ottimi risultati di benessere e di perdita di peso, come conferma l'OMS: Organizzazione Mondiale per la Sanità
Vi lascio con un'aforisma che dedico a voi con piacere e che vi ricorda il ruolo benefico dell'alimentazione e di come sia importante, quindi, sapere ciò che è giusto e falso nella dieta. 
Contattatemi se volete informazioni o volete sottoporvi al test genetico, io lavoro in Umbria e una settimana il mese ad Abano Terme, vicino a Padova. BUONA VITA A TUTTI. CON GIOIA E.V.


CREDI NEGLI ANGELI?

CARI AMICI DEL BLOG grazie di seguirmi. Sono felice di condividere con voi l'uscita del mio 8° libro "Credi negli angeli?"...


CARI AMICI DEL BLOG grazie di seguirmi. Sono felice di condividere con voi l'uscita del mio 8° libro "Credi negli angeli?" edito da Bertoni Editore. Con Jean Luc Bertoni ho pubblicato "KO al cancro" nel 2016, il libro di aforismi "Per una buona vita" nel 2017 e il libro di Dietetica e pensiero positivo "SANI e MAGRI" sulla dieta del DNA. Di prossima uscita il testo olistico "Vi meritate l'amore e il sesso".

In questo mondo nel quale tutto è materiale e si valuta ogni questione in base all’utilità, la mia domanda se credere o meno agli angeli sembra poco importante, rispetto alle impellenze che la vita di tutti giorni ci pone di fronte. In realtà, è proprio questo momento pieno di fretta e di problemi materiali e esistenziali che incalza in noi l’esigenza di trascendenza, il bisogno di credere a qualcosa che ci renda sopportabile la negatività e ci faccia sentire sorretti. Gli angeli hanno questa funzione di assistenza e di protezione. E questo libro che è un excursus serio, se non completo, della visione che tutte le religioni hanno degli angeli, vuole darvi una risposta che è, e sarà, solo un punto di partenza per voi. La prima presentazione è stata domenica 26 gennaio ad Abano Terme presso l'hotel Terme Bristol Buja. Ecco l'invito:

                                
Ringrazio il nnumerosissimo pubblico intervenuto e l'editore Jean Luc Bertoni, l'editore e amico da tanti anni, il suo intervento è stato molto interessante:


La presentazione è stata fatta dalla mia amica e sorella sppirituale Giuliana Vial, con me nella foto che segue. E' lei che mi ha introdotto allo studio della Metafisica e dei Maestri Asceti, alla quale ho dedicato un paragrafo nel capitolo della New Age. Nello stesso capitolo ho parlato dell'Antroposofia di Rudolf Steiner, della Filosoofia e della Angelologia del teologo slavosta Igor Sibaldi:

La Musica è parte intgerante della mia vita e tante mie presentazioni sono state accompagnate dalla musica di Andrea Pavanello. E' stato bravissimo e ci ha dedicato il suo cd Angel's Garden e il mio brano prfeerito Sweet Love. Nella foto il pianista, compositore e ingegnere padovano Andrea Pavanello:

Io credo agli Angeli. 

Da almeno vent’anni leggo libri sugli angeli, ma in alcuni testi ho ritrovato solo il pensiero cattolico, in altri esclusivamente la visione nettamente contrapposta della New Age. Molti saggi che ho letto con piacere rappresentavano un vero esame dell’Angelologia di tutti i tempi e di tutte le religioni, ma lo scrittore ne restava in disparte, senza esprimere il proprio credere o il proprio sentimento, cosa che non dimentica mai di fare un esponente della Nuova Era. Così, con questo libro, che ho scritto con amore e con passione, ho voluto dare tante risposte ed esprimere anche il mio pensiero.


Nel penultimo capitolo, infatti, c’è la mia visione della Spiritualità e le mie invocazioni che dico mentre guido o quando sono da sola, preferibilmente ad alta voce. Con le mie preghiere giornaliere chiedo aiuto per i miei famigliari, per gli amici, per i miei pazienti e per gli sconosciuti, che io definisco: “Tutte le persone che non conosco e che sono sole, ammalate, sofferenti, indigenti e separate da Dio”. Come ultima cosa prego per me stessa, perché credo che la preghiera generosa verso il prossimo sia molto più efficace che quella che invochiamo per noi stessi. Chiedo sempre agli angeli di poter essere migliore verso gli altri e di conservare “un cuore grato, amorevole e comprensivo”. Insomma, raccomando di poter essere anch’io un po’ un angelo per gli altri. Per queste motivazioni l’ultimo capitolo del libro s’intitola “Come essere un angelo per qualcuno”, una traccia per abbracciare la gentilezza e la tolleranza verso gli altri. 

Per essere esaustiva ho inserito diversi paragrafi sul culto degli angeli per la religione cattolica, nei Vangeli, per l’Islam e, come amante della scultura e della pittura, ho inserito un paragrafo sugli angeli nell’Arte e anche l’affascinante e antica questione musicale dell’Armonia delle sfere. 
Chiaramente troverete l’angelo custode, gli Arcangeli e le preghiere “classiche” per raccomandarsi a loro. Ho anche parlato dell’angelo caduto, lo splendido Lucifero, il cui nome significa “colui che diffonde la luce”, l’angelo prediletto da Dio, che è stato gettato nell’abisso per essersi voluto innalzare sopra Dio stesso. Ho dedicato ai nostri figli che sono in cielo il paragrafo "Ai noostri figli che sono come angeli in cielo" con il quale abbraccio tuti i genitori che, come me, hanno avuto questa dolorosa esperienza.


A tutti coloro che sono intervenuti ho fatto la dedica e ho consigliato l'angelo o l'Arcangelo più adatto ad essere loro di aiuto. Lo farò anche con voi se mi chiederete consiglio.

Potete acquistare il libro direttamente alla casa editrice Bertoni cliccando il link: https://www.bertonieditore.com/shop/libri/376-credi-negli-angeli.html 

o su Mondadori Store su AMAZON LIBRI -. Datemi il vostro parere amici cari. Che gli Angeli e gli Arcangeli proteggano voi e le vostre famiglie. CON GIOIA E.V.

Immagine di Buono Regalo Amazon.it digitale                 




LA DIETA DELLA PIZZA

Amici Cari OGGI È LA GIORNATA MONDIALE DELLA PIZZA. Nella foto di ieri mangio a casa un'ottima pizza che do sempre ai miei pa...



Amici Cari OGGI È LA GIORNATA MONDIALE DELLA PIZZA. Nella foto di ieri mangio a casa un'ottima pizza che do sempre ai miei pazienti, una sera la settimana.                                  CHE C'E' DI PIU' BUONO DELLA PIZZA?

Con questo post voglio spiegare bene o pro e  contro della pizza, svelarvi come dimagrire e seguire una dieta sana con il nostro piatto nazionale che tutti ci inviadiano in tutto il mondo.
 
LA PIZZA E' VEGANA se è senza proteine
La pizza è un prodotto sano oltre che espresso: è a fermentazione naturale, senza additivi né coloranti, preparata con farina di grano, sale, lievito madre, acqua. Senza oli non benefici come quello di semi vari, senza strutto o altri grassi saturi, presenti spesso in piadine e torte salate.olio extra vergine di oliva. Per questo motivo può essere utilizzata da persone che per cultura e religione escludono il maiale. Quando è preparata senza mozzarella o altre proteine animali può essere utilizzata dal consumatore vegetariano e da quello che deve tenere sotto controllo i grassi nella dieta.

Nell'immagine un'ottima schiacciata al sale:


 

FARINE INTEGRALI
Buona e salutare la pizza con farine integrali preparata con farine di farro o di kamut o con aggiunta di soia. Con la raffinazione vengono persi più del 60% dei nutrienti essenziali per l’organismo e tutte quelle fibre che fanno da “spazzino” delle tossine dell’organismo. Come ho spiegato nel mio libro “KO al CANCRO” di Bertoni editore è molto importante evitare alimenti ad alto indice glicemico come la farina raffinata.

FORNO PULITO PIZZA PIU' SANA E PIU' BUONA

Tra le accortezze che una Pizzeria deve avere è tenere il forno sempre rigorosamente pulito, la cottura è a temperatura molto elevata (350 gradi) e senza fumo, per evitare agenti cancerogeni che possono essere assorbiti dalle pizze e diventare dannosi. Quando i forni sono ben puliti, gli ingredienti contenuti all’interno della pizza non bruciano e non creano così idrocarburi.

PIU' DIGERIBILE SE BEN COTTA E SENZA MOZZARELLA

Quando si è alla ricerca di una pizza con ingredienti considerati di eccellenza e Made in Italy, si richiede una pizza con mozzarella di bufala campana DOP. Purtroppo però a volte le indicazioni di origine protetta non bastano a proteggerci dalle frodi. Avvolte viene utilizzata dalle pizzerie una mozzarella irlandese che viene utilizzata da alcune pizze surgelate in vendita in Italia. Per questo motivo spesso è poco digeribile a causa di un formaggio di scarsa qualità, tanto che molte persone preferiscono ordinare la "pizza rossa" senza mozzarella.

Nella foto un'ottima pizza al pomdoro, basilico e funghi senza mozzarella:






PIZZA CON MOZZARELLA SENZA LATTOSIO

Per la mia esperienza ventennale nel campo delle intolleranze e delle allergie nei mie Studi Dietetici consigliato all’azienda Papì l’uso di mozzarella italiana senza lattosio per la alta frequenza d’intolleranze al lattosio e per rendere la pizza maggiormente digeribile per chi fa sport o chi tiene alla propria salute.Confezionate o surgelate sono già in commercio pizze al pomodoro con mozzarella delattosiata, ho fiducia che con il tempo anche le pizzerie ci daranno quest'opportunità.



MI RACCOMANDO CARTONE NON RICICLATO PER LA PIZZA

In Italia i cartoni per le pizze da asporto sono di 3 tipi: bianco in pura cellulosa, marrone semi-chimico, grigio in cartone riciclato, quest'ultimo è illegale, ma è anche il più usato. I cartoni contengono la pizza ancora molto calda e spesso vengono utilizzati anche come piatti. La legge impone di usare soltanto cartone di cellulosa pura e vieta il cartone riciclato. Nel cartone riciclato potrebbero essere presenti tracce di inchiostro in grado di contaminare la pizza. Nel cartone di pura cellulosa invece non ci sono residui pericolosi. E’ bene evitare il cartone della pizza che è grigio all'interno, dunque riciclato.



NELLE MIE DIETOTERAPIE C'E' SEMPRE LA PIZZA

Bisogna sfatare il falso mito della “Low carb”, dieta che nella quale i glucidi sono ridotti al 20-30% come la dieta Atkins e Scardale o la Zona che ha aumentato i carboidrati fino al 40%. Dagli anni novanta, ancora adesso la soluzione per molti dietisti è privare il paziente di pane e pasta. La dieta ipocalorica e iperproteica è priva di nutrienti essenziali per la salute, offre soltanto un dimagrimento momentaneo, compromettendo l’umore e l’energia del paziente. Mangiando poco l’organismo mette in riserva ciò che si mangia e come conseguenza della dieta affamante c’è sempre la difficoltà a dimagrire e la facilità a prendere peso. Per questo ho ideato la Dietetica Olistica Innovativa® con la quale si può migliorare lo stato di salute e perdere peso facilmente, con una quota calorica giornaliera di minimo 2000 calorie e consumando pasta, pane e pizza.
 Questa è una delle slide che uso nelle mie conferenze per spiegare che la pizza può essere introdotta nella dietoterapia per perdere peso:




In particolare sconsiglio per la mattina i panini con affetttai o toast o pane  eformaggio  e scegliere, se vi piace il salato per lo spuntino di metà mattina, circa 80 gr. di piuzza al pomdoro o al rosmarino o alle patate, MAI con mozzarella e forrmaggi perchè rallenatno il metabolismo. Questa regola vale anche per i bambini  eragazzi che vanno a scuola.
Come cena in Pizzeria, a patto che non si è mangiato pasta  apranzo ma solo un secondo o un contorno, si può prendere una pizza con o senza mozzarella secondo il proprio piano dietetico.

PIZZA SENZA GLUTINE CON O SENZA MOZZARELLA DELATTOSIATA

Per chi è celiaco o per coloro che, come me si sono sottoposti al TEST DNA e sono ipersensibili al glutine, quindi dopo un breve periodo di astinenza, possono rintrodurlo 3-4 volte la settimana, possono scegliere una pizza surgelata deglutinata con o senza mozzarella (delattosiata se si è intolleranti al lattosio). Ma ormai tantissime Pizzerie ofrono questa possibilità, andate nel sito dell'AIC per saperne di più. Vi assicuro che è ottima!!!




COME UTILIZZARE LE PIZZE PER LO SPORT
Come dietista che da anni elabora dietoterapie per gli sportivi consiglio la pizza senza proteine anche come pasto prima dello sport quando è ben cotta es. PIZZA BIANCA VEGETARIANA o PIZZA BIANCA CON PATATE O FARCITA CON SOLA VERDURA, mentre LA PIZZA MARGHERITA SENZA LATTOSIO come pasto di recupero dopo lo sport o come cena leggera accompagnata per esempio a verdure grigliate senza pane grattato e ad una macedonia di frutta, sempre a patto che a pranzo si siano consumate le proteine e non pasta, perché altrimenti la percentuale di carboidrati supera il 55%, come la corretta alimentazione impone.





CARI AMICI SONO CERTA che questo post vi abbia fatto modificare in positivo la vostra idea della pizza o vi faccia invogliare a sperimentare la mia Dietetica Innovativa così abbondante e appetitisa.
Ho fiducia che alla prossima cena in Pizzeria con gli amici parlerete di questo post e chiarirete loro tutti i segreti che vi ho dato per la salute e il peso.
                                                                   
  BUONA PIZZA. CON GIOIA EMMA VITIANI