COVID19 E ANIMALI DOMESTICI - LA PET THERAPY

CARI AMICI DEL BLOG prima di eiportare l'autorevole parere dell'ISS sul rapporto tra animali domestici e diffusione del C...



CARI AMICI DEL BLOG prima di eiportare l'autorevole parere dell'ISS sul rapporto tra animali domestici e diffusione del Coronavirus, mi piace parlare del mio amore per i cani e per tytti gli animali in genere. Nella foto che vedete, scattata oggi, 5 aprile, sono in giardino insieme al nostro beagle di tre anni, un cane da caccia di origine inglese, vivace, simpaticissimo e coccolone. Si chiama Geralt come il protagonista di un videogioco. Abbiamo scelto questo nome io e il mio terzo scelto figlio Niccolò, ventenne, studente universitario e  appassionato di motociclismo e triathlon. Da semprre, quando posso mi metto vicino a lui e vedere  i videogiochi. Tra quelli che mi piacciono di più c'è, appunto,  "The Witcher" il  cui protagonistam forte e carismatico si chiama Geralt di Riva che potete vedere nell'immagine. così abbiamo scelto il nome del nostro nuovo cane.




DAL SITO DELL'ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA'
Gli animali non trasmettono il virus ma vanno protetti

3 aprile 2020
Il professore Umberto Agrimi, direttore del Dipartimento sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria, afferma che: "non esiste alcuna evidenza che gli animali domestici giochino un ruolo nella diffusione di SARS-CoV-2 che riconosce, invece, nel contagio interumano la via principale di trasmissione". Tuttavia, poiché la sorveglianza veterinaria e gli studi sperimentali suggeriscono che gli animali domestici siano, occasionalmente, suscettibili a SARS-CoV-2, è importante proteggere gli animali di pazienti affetti da COVID-19, limitando la loro esposizione.

Il virus SARS-CoV-2, lasciato il suo probabile serbatoio animale selvatico, si è diffuso rapidamente in tutti i continenti, trovando nella specie umana una popolazione recettiva e in grado di permettergli una efficiente trasmissione intraspecifica. L'elevata circolazione del virus tra gli esseri umani sembra però non risparmiare, in alcune occasioni, gli animali che condividono con l'uomo ambiente domestico, quotidianità e affetto. Al 2 aprile 2020, a fronte di 800 mila casi confermati nel mondo di COVID-19 nell’uomo, sono solamente 4 i casi documentati di positività da SARS-CoV-2 negli animali da compagnia: due cani e un gatto ad Hong Kong e un gatto in Belgio. In tutti i casi, all'origine dell'infezione negli animali vi sarebbe la malattia dei loro proprietari, tutti affetti da COVID-19.



Sempre secondo l'Istituto Superiore di Sanità: "A margine di tutto ciò occorre sottolineare che gli animali domestici contribuiscono alla nostra gioia e al nostro benessere, soprattutto in periodi di stress come quelli che stiamo vivendo. In assenza di sintomi riferibili a COVID-19 e se non si è in isolamento domiciliare, passare del tempo con il proprio animale domestico e accompagnare il proprio cane nell'uscita quotidiana (nel rispetto della normativa) contribuisce a mantenere in salute noi stessi e i nostri amici animali".

LA GIOIA DI AVERE UN ANIMALE A CASA 
In questo periodo di restrizione della libertà i nostri animalli, cani o gatti, sono fonte di gioia e una vera compagnia, ma sono proprio una terapia. Da poco abbiamo perso Luna, il nostro golden retriever di sedici anni, dolce e mite come tutti i cani della sia razza  e ci manca moltissimo.


Ogni volta che accarezzavo Luna le dicevo: "Pet Therapy" perché veramente un animale in casa, che sia un cane o un gatto o come un mio paziente dei pappagallini, hanno la capacità di farci bene all’anima e di calmarci e in questo periodo ne abbiamo proprio bisogno. Il Coronavirus ci ha costretto a casa e ciò ci ha permesso di recuperare tempo e affetti familiari e di goderci anche i nostri animali. Il loro affetto trascinante e stabile può riempire grandi vuoti e consiglio a chi è solo di assumersi la responsabilità e la gioia di avere un animale in casa. Anche se non avete il giardino basterà saperlo educare e curarlo come fareste con un bambino. Richiede tempo e costanza ma poi sarete ripagati dal loro sincero affetto e da tanta piacevole compagnia. Ne vale proprio la pena.


PET THERAPY
Fatevi curare dai vostri animali come se fosse una vera terapia. Il termine “pet therapy” è un neologismo di origine anglosassone, coniato negli anni '60 dallo psichiatra infantile Boris Levinson, per definire una nuova tecnica di intervento terapeutico basato sull'utilizzo degli animali come co-terapeuti nei processi di guarigione, rivestendo il ruolo di “mediatori emozionali e catalizzatori”. Pet Therapy, quindi, indica quindi una serie complessa di utilizzi del rapporto uomo-animale in campo medico, psicologico ed educativo. Il “pet” non è semplicemente un animale che tollera passivamente l'evento relazionale, bensì un animale che desidera e sa interagire attivamente con l'uomo.


TANTI DONI DAL RAPPORTO CON GLI ANIMALI:
Sono tanti i benefici che il contatto con i nostri animali ci offre, per questo vengono efficacemente utilizzati per l'accompagnamento dei non vedenti e per la riabilitazione del bambino autistico, per la socializzazione dell'anziano e per l'aiuto del disabile:




                                            

I NOSTRI ANIMALI CI AIUTANO AD AVERE UNA BUONA VITA 
Cari amici del BLOG un animale ci può aiutare ad avere UNA BUONA VITA pensateci, se non l'avete organizzatevi per accogliere un nuovo ospite nella vostra casa, adottando per esempio un cane al canile, ma che sia un desiderio vero e che duri oltre questo periodo di costrizione di libertà. Se avete già la fortuna di avere un splendido gatto o un cane fedele allora dategli più tempo, più carezze, rigida educazione se serve, ma vedete il rapporto con l'animale come una terapia che vi aiuta a stare meglio e a darvi generosamente a lui. Vi lascio con una foto di Geralt che dorme, ma non lascatevi incantare dall'immagine nella quale dorme pacifico, è un cane pieno di energia:


A PRESTO AMICI CARI, mandatemi le vostro foto con i vostri cari animali, farò un post solo per voi. #visonovicinaemmavitiani #iohofiducia EMMA VITIANI