AMICI CARI CHE C'E' DI PIU' BUONO DELLA PIZZA? Con questo post voglio esaltarne le qualità e spiegarvi come dimagrire e s...

LA DIETA DELLA PIZZA

20:28 PER UNA BUONA VITA 0 Comments



AMICI CARI CHE C'E' DI PIU' BUONO DELLA PIZZA?

Con questo post voglio esaltarne le qualità e spiegarvi come dimagrire e seguire una dieta sana con il nostro piatto nazionale.
 
SANA E VEGANA se è senza proteine
La pizza è un prodotto sano oltre che espresso: è a fermentazione naturale, senza additivi né coloranti, preparata con farina di grano, sale, lievito madre, acqua. Senza oli non benefici come quello di semi vari, senza strutto o altri grassi saturi, presenti spesso in piadine e torte salate.olio extra vergine di oliva. Per questo motivo può essere utilizzata da persone che per cultura e religione escludono il maiale. Quando è preparata senza mozzarella o altre proteine animali può essere utilizzata dal consumatore vegetariano e da quello che deve tenere sotto controllo i grassi nella dieta.

Nell'immagine un'ottima schiacciata al sale:


 

FARINE INTEGRALI
Buona e salutare la pizza con farine integrali preparata con farine di farro o di kamut o con aggiunta di soia. Con la raffinazione vengono persi più del 60% dei nutrienti essenziali per l’organismo e tutte quelle fibre che fanno da “spazzino” delle tossine dell’organismo. Come ho spiegato nel mio libro “KO al CANCRO” di Bertoni editore è molto importante evitare alimenti ad alto indice glicemico come la farina raffinata.

FORNO PULITO PIZZA PIU' SANA E PIU' BUONA

Tra le accortezze che una Pizzeria deve avere è tenere il forno sempre rigorosamente pulito, la cottura è a temperatura molto elevata (350 gradi) e senza fumo, per evitare agenti cancerogeni che possono essere assorbiti dalle pizze e diventare dannosi. Quando i forni sono ben puliti, gli ingredienti contenuti all’interno della pizza non bruciano e non creano così idrocarburi.

PIU' DIGERIBILE SE BEN COTTA E SENZA MOZZARELLA

Quando si è alla ricerca di una pizza con ingredienti considerati di eccellenza e Made in Italy, si richiede una pizza con mozzarella di bufala campana DOP. Purtroppo però a volte le indicazioni di origine protetta non bastano a proteggerci dalle frodi. Avvolte viene utilizzata dalle pizzerie una mozzarella irlandese che viene utilizzata da alcune pizze surgelate in vendita in Italia. Per questo motivo spesso è poco digeribile a causa di un formaggio di scarsa qualità, tanto che molte persone preferiscono ordinare la "pizza rossa" senza mozzarella.

Nella foto un'ottima pizza al pomdoro, basilico e funghi senza mozzarella:






PIZZA CON MOZZARELLA SENZA LATTOSIO

Per la mia esperienza ventennale nel campo delle intolleranze e delle allergie nei mie Studi Dietetici consigliato all’azienda Papì l’uso di mozzarella italiana senza lattosio per la alta frequenza d’intolleranze al lattosio e per rendere la pizza maggiormente digeribile per chi fa sport o chi tiene alla propria salute.Confezionate o surgelate sono già in commercio pizze al pomodoro con mozzarella delattosiata, ho fiducia che con il tempo anche le pizzerie ci daranno quest'opportunità.


MI RACCOMANDO CARTONE NON RICICLATO PER LA PIZZA

In Italia i cartoni per le pizze da asporto sono di 3 tipi: bianco in pura cellulosa, marrone semi-chimico, grigio in cartone riciclato, quest'ultimo è illegale, ma è anche il più usato. I cartoni contengono la pizza ancora molto calda e spesso vengono utilizzati anche come piatti. La legge impone di usare soltanto cartone di cellulosa pura e vieta il cartone riciclato. Nel cartone riciclato potrebbero essere presenti tracce di inchiostro in grado di contaminare la pizza. Nel cartone di pura cellulosa invece non ci sono residui pericolosi. E’ bene evitare il cartone della pizza che è grigio all'interno, dunque riciclato.



NELLE MIE DIETOTERAPIE C'E' SEMPRE LA PIZZA

Bisogna sfatare il falso mito della “Low carb”, dieta che nella quale i glucidi sono ridotti al 20-30% come la dieta Atkins e Scardale o la Zona che ha aumentato i carboidrati fino al 40%. Dagli anni novanta, ancora adesso la soluzione per molti dietisti è privare il paziente di pane e pasta. La dieta ipocalorica e iperproteica è priva di nutrienti essenziali per la salute, offre soltanto un dimagrimento momentaneo, compromettendo l’umore e l’energia del paziente. Mangiando poco l’organismo mette in riserva ciò che si mangia e come conseguenza della dieta affamante c’è sempre la difficoltà a dimagrire e la facilità a prendere peso. Per questo ho ideato la Dietetica Olistica Innovativa® con la quale si può migliorare lo stato di salute e perdere peso facilmente, con una quota calorica giornaliera di minimo 2000 calorie e consumando pasta, pane e pizza.
 Questa è una delle slide che uso nelle mie conferenze per spiegare che la pizza può essere introdotta nella dietoterapia per perdere peso:




In particolare sconsiglio per la mattina i panini con affetttai o toast o pane  eformaggio  e scegliere, se vi piace il salato per lo spuntino di metà mattina, circa 80 gr. di piuzza al pomdoro o al rosmarino o alle patate, MAI con mozzarella e forrmaggi perchè rallenatno il metabolismo. Questa regola vale anche per i bambini  eragazzi che vanno a scuola.
Come cena in Pizzeria, a patto che non si è mangiato pasta  apranzo ma solo un secondo o un contorno, si può prendere una pizza con o senza mozzarella secondo il proprio piano dietetico.

PIZZA SENZA GLUTINE CON O SENZA MOZZARELLA DELATTOSIATA

Per chi è celiaco o per coloro che, come me si sono sottoposti al TEST DNA e sono ipersensibili al glutine, quindi dopo un breve periodo di astinenza, possono rintrodurlo 3-4 volte la settimana, possono scegliere una pizza surgelata deglutinata con o senza mozzarella (delattosiata se si è intolleranti al lattosio). Ma ormai tantissime Pizzerie ofrono questa possibilità, andate nel sito dell'AIC per saperne di più. Vi assicuro che è ottima!!!




COME UTILIZZARE LE PIZZE PER LO SPORT
Come dietista che da anni elabora dietoterapie per gli sportivi consiglio la pizza senza proteine anche come pasto prima dello sport quando è ben cotta es. PIZZA BIANCA VEGETARIANA o PIZZA BIANCA CON PATATE O FARCITA CON SOLA VERDURA, mentre LA PIZZA MARGHERITA SENZA LATTOSIO come pasto di recupero dopo lo sport o come cena leggera accompagnata per esempio a verdure grigliate senza pane grattato e ad una macedonia di frutta, sempre a patto che a pranzo si siano consumate le proteine e non pasta, perché altrimenti la percentuale di carboidrati supera il 55%, come la corretta alimentazione impone.





CARI AMICI SONO CERTA che questo post vi abbia fatto modificare in positivo la vostra idea della pizza o vi faccia invogliare a sperimentare la mia Dietetica Innovativa così abbondante e appetitisa.
Ho fiducia che alla prossima cena in Pizzeria con gli amici parlerete di questo post e chiarirete loro tutti i segreti che vi ho dato per la salute e il peso.
                                                                       BUONA PIZZA. CON GIOIA EMMA VITIANI




 





















0 commenti:

SEI UNO SCRITTORE  e non lo sai? Vorresti scrivere ma non sai come? Intanto cari amici leggete tanto e di tutti gli argomenti e p...

LEGGERE PER EVOLVERE - giornata mondiale del libro

21:23 PER UNA BUONA VITA 2 Comments

SEI UNO SCRITTORE  e non lo sai? Vorresti scrivere ma non sai come? Intanto cari amici leggete tanto e di tutti gli argomenti e poi provate a buttar giù una pagina, magari sulla vostra vita, e vedete se vi piace. Questo post è un inno alla lettura e a come essa ci permetta di scrivere meglio, di parlare meglio e di ragionare meglio. Questo è il significato del titolo "Leggere per evolvere". Il punto di partenza è la giornata mondiale del libro che è il 23 aprile di ogni anno. Leggere è piacevole e utile, aiuta a comprendere la vita e a comunicare meglio con gli altri. Leggere rende la mentalità aperta ed elastica e, quindi, aiuta a essere creativi. Per quelli che amano il computer e non entrerebbero mai in libreria, c’è l’ebook, un libro in formato elettronico.

Il 23 aprile è la giornata mondiale del libro e del diritto di autore, sancito nel 1995 dall'UNESCO e esteso a tutto il mondo, allargando a tutto il globo un tradizione che era nata in Catalogna dove già nel 1926, re Alfonso XIII aveva promulgato un decreto che la istituzionalizzava, scegliendo come giorno il 6 febbraio, quello della nascita di Cervantes. Poi, nel 1931 fu spostato al 23 aprile che è il giorno della morte del grande autore spagnolo. Lo stesso giorno e lo stesso anno – 1616 – morirono anche Wiliam Shakespeare e l’autore peruviano Inca Garcilaso de la Vega e così ogni 23 di aprile, si festeggia il libro.In alto uno dei MANIFESTI DELLA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO.

GLI ITALIANI LEGGONO TROPPO POCO
Secondo il World Culture Score Index, l’Italia è in fondo alla classifica dei paesi per tempo di lettura dedicata settimanalmente: al 24esimo posto con 5:36 ore. I dati Istat, relativi al 2016, parlano di una diminuzione dei lettori rispetto al 2015: dal 42% al 40,5%. Varrebbe poi la pena parlare degli autori, visto che oggi è anche la loro giornata (per esteso: “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore“). E qui ci sarebbero discorsi lunghi da fare sui compensi strettissimi sul prezzo di copertina,  il 10% , sul diritto di prelazione che congela un autore allo stesso editore anche per cinque anni. Sotto la piantina del World Culture Score Index


LEGGERE LA MIA PASSIONE   
Nonostante il computer abbia sostituito il cartaceo, un libro resta un mondo appassionante da esplorare. Per me e per tutti quelli che amano leggere, entrare in libreria è un viaggio affascinante dove scoprire nuove realtà per essere informati o calarsi nelle emozioni suscitate del romanzo.
Un libro, con la dedica che è indispensabile se vogliamo personalizzarlo, è un dono importante e sempre gradito. Leggere è piacevole e utile, è un’esperienza che arricchisce, che ci permette di porci domande e darci delle risposte. Leggere è necessario per saper scrivere correttamente e per relazionarci con gli altri. Serve ad avere l'apertura mentale e l'elasticità di pensiero, indispensabili per essere creativi. Come i miei genitori hanno fatto con me, anch’io e mio marito abbiamo stimolato i nostri tre figli a leggere. Prima con l’esempio: ancora oggi, ci vedono trascorrere molti dei nostri momenti di relax leggendo un libro e ascoltando la musica classica. 

LEGGERE PER SCRIVERE 
Sono certa che in molte persone ci sia uno scrittore e che solo la cultura del libro permetta una vera SCRITTURA CREATIVA che non deve necessariamente riguardare il proprio campo di lavoro, come per me,  ma può essere un modo per conoscere se stessi e farsi conoscere, per esempio con un saggio autobiografico. Fin da piccola scrivere mi ha dato gioia e con il tempo è diventato una necessità, e non solo parlando di Dietetica o di Pensiero Positivo. Ogni momento importante della mia vita è stato segnato da parole scritte e ogni mio dono è sempre accompagnato da una lettera. Il mio pensiero in questa mia slide:

 

 
Ho scritto cinque libri e quest'estate usciranno altri miei due libri. Alcuni lettori del blog mi hanno chiesto quali l ibri ho scritto, ve li riassumo se volete leggerne uno:

1.LA DIETA OLISTICA. MIR ED. 2004

2. LA MIA DIETETICA INNOVATIVA TECNICHE NUOVE ED. 2011

3. CREATIVI E VINCENTI IL PUNTO D'INCONTRO ED.

4. KO ALò CANCRO BERTONI ED. 2016

5. PER UNA BUONA VITA BERTONE ED. 2017


Ecco una bella immagine di Bertoni Editore che indica dove poter trovare i miei ultimi libri "KO AL CANCRO" e il libro di aforismi "PER UNA BUONA VITA":

Scrivere ci offre per conoscere, per evolvere e per stare bene e per essere centrati nella nostra unità di mente, copro e spirito, quello che definisco olistica, come conferma questa mia slide:


Andatevi anche a vedere tutto il catalogo della Bertoni Editore ricco di romanzi, di poesi e di saggi sul sito della casa editrice www.bertonieditore.it

LEGGERE CREA INDIPENDENZA

La foto che vedete l'ho creata con un angioletto che legge (adoro gli angeli come oggetti e li prego continuamente!) con accanto la spilla del salone del Salone del Libro di Torino 2015. Lo slogan vincente "LEGGERE PUÒ CREARE INDIPENDENZA" riassume il senso di una manifestazione che ogni anno conferma il potere benefico della lettura per la crescita personale di ogni individuo. È uno slogan che funziona anche al contrario, perché leggere crea dipendenza perché più si legge e più si leggerebbe. Ogni anno leggo più libri dell'anno precedente e leggere è il mio svago, è un rifugio, il mezzo per evolvere nel lavoro e nella vita. 

Fate come me, abituatevi ad uscire di casa con un libro e a portartevelo dietro e leggere una pagina di un libro mentre fate la fila in un ufficio o dal parrucchiere o nella sala d'attesa del vostro medico curante. Portatevi dietro la cultura e fatene una vostra compagnia 

CARI AMICI DEL BLOG VI INVITO A AMARE LA LETTURA e A PROVARE A SCRIVERE.

Vi auguro tante belle ore leggendo. CON GIOIA EMMA VITIANI

 

2 commenti:

CARI AMICI vi dedico questo mio aforisma dal libro "PER UNA BUONA VITA" di Bertoni Editore, lo stesso titolo di questo blog ...

SCEGLIETEVI COME PERSONA D'AMARE

22:24 PER UNA BUONA VITA 0 Comments


CARI AMICI vi dedico questo mio aforisma dal libro "PER UNA BUONA VITA" di Bertoni Editore, lo stesso titolo di questo blog e del canale Youtube. L'immagine di Layla Crisanti della Logos Comunication per i miei aforismi è significativa, è un richiamo ad un sano egoismo che porti a dedicare tempo, pensieri, attenzioni a noi stessi. Scegliersi come persona d'amare vuol dire decidere di predersi cura di se stessi in ogni modo. Se vi piace questa mia frase una voce dentro di voi vi dice di fare qualcosa per migliorare la vostra giornata e per curare voi stessi, oltre che gli altri. Fatelo come se fosse una nuova rinascita, come nella frase di Pablo Neruda:  "Nascere non basta. E' per rinascere che siamo nati. Ogni giorno".


Scegliete una via felice per migliorare nello spirito e nel corpo, comprendendo che sono tanti i modi per farlo e questi modi devono essere gradulamente messi in pratica in sinergia:  da comprare un abito nuovo all'inziiare un libro che ci interessa, dal decidere di camminare all'aria aperta a curare di più il vostro aspetto, dal telfonare ad un amico che vi manca all'informarvi come passare un pomeriggio alle terme.

Anche seguire un'alimentazione corretta è un modo per prendersi cura della propria salute e del proprio equilibrio. A propoposito, inserisco il logo della mia attività perchè alcuni di voi mi hanno chiesto cos'è quell'alberello colorato che appare in tutte le mie immagini: è il mio logo che Francesco Antonini, designer creativo e iluminato, ha elaborato per me nel 1993. Il marchio con l'alberello e l'intestazione "Dietetica Olistica Innovativa" sono certificati dal 2014 e quindi mi rappresentano completamente.



 VIVERE L'ETERNO PRESENTE
Dopo più di ventanni di attività come dietista olistica sento che posso mettere a frutto per voi lettori la mia esperienza, come donna, com’educatrice alimentare e come studiosa di creatività e di tematiche spirituali. Se siete tristi e sfiduciati credete che le cose possono cambiare. Per riuscire a riemergere, bisogna superare il ricordo del trauma passato e lasciar andare la paura del futuro.
Per apprezzare la vita, occorre quindi vivere nel presente.


Per ritrovare serenità e autostima imparate a fare un monitoraggio delle vostre parole. Un ruolo importante, infatti, lo svolge il linguaggio in quanto i pensieri negativi sono involontari e ne produciamo migliaia ogni giorno, l'unico modo di cambiarli e di agire in modo produttivo è cominciare a dire solo buone parole, essere produrranno buoni pensieri e azioni efficaci. Questa è l'essenza del Pensiero Positivo Creativo che abbino alla Dietetica per i miei pazienti e di cui ho più volte parlato nei miei libri e in questo blog. Anche il libro di aforismi "Per una buona vita" di Bertoni Editore è tutto sulkla tecnica del Pensiero Positivo ed è un vero pronto soccorso dell'anima:


IL LINGUAGGIO DEL PENSIERO POSITIVO CREATIVO

Cominciate con l'eliminare la parola "SPERIAMO" che indica che non credete in ciò che dite e la frase HO PAURA e l'avverbio SE, usate la bella espressione HO FIDUCIA: ho fiducia che le analisi migliorino, ho fiducia che il colloquio di lavoro va bene, ho fiducia di trovare la persona giusta. E ricordate che il cervello non computa le negazioni, se dite come fanno in molti cercando di essere ottimisti "non sto male" il cervello e gli altri capiranno che state male. Allora se non è un periodo buono ( non dite brutto periodo!!) si può usare la frase " non sto bene". L'ultima parola positiva bene verrà recepita dal vostro inconscio. Un'altra espressione da eliminare è: "è difficile" perchè spinge a non agire e a restare immobili nella propria sofferenza. Allora la possiamo sostituire con "non è facile", così avremo subito la sensazione che può essere fattibile.

Ma come dice questo mio aforisma per intraprendere la vai della serenità e porre in atto azioni e parole positive occorre LASCIAR ANDARE ciò che reca sofferenza, almeno con il pensiero, se non lo potete fare dal punto di vista pratico. Dite nei momenti "non facili" la frase che a me aiuta molto e che è "VA TUTTO BENE" e che ha il potere di placare ansia e pensieri negativi.


IL NOSTRO POTERE PERSONALE

Per cambiare atteggiamento occorre comprendere quanto potere abbiamo su noi stessi e sugli eventi. Sono certa che in ognuno di noi ci sia una riserva d’energia forte e positiva che è in grado di guarirci dalle malattie, di stimolare un metabolismo rallentato e di donarci l'amore e la serenità.
Ecco per voi le parole chiave:

IO SONO ( un universo unico e perfetto, perfetto quindi in quanto unico)

IO VOGLIO ( che va sostituire l'espressione negativa "devo")

e IO POSSO ( che rinforza la nosta capacità di credere in noi stessi)

che devono essere seguiti da IO AGISCO, se vogliamo avere dei risulatati ed esserene poi grati.



PRENDERVI CURA DI VOI IN MODO OLISTICO

L'importante è valutarvi in modo olistico: Holos, dal greco, significa tutto, quindi l’approccio olistico che porto avanti nei miei Studi umbri e di Abano (PD) valuta l’uomo nel suo insieme psiche-corpo-spirito e si adatta alle esigenze di salute, di gusto e di momento psicologico di ogni paziente. Ogni consiglio che offro, infatti, ha un suo riflesso su questi tre aspetti allo stesso modo. Per esempio, la dieta fa bene al corpo, curando e prevendo problemi di salute e di peso, ma migliora anche il rendimento intellettuale e l’autostima, l’esercizio fisico costante aiuta a dimagrire e a riequilibrare le analisi ematochimiche, ma libera le endorfine e quindi alza l’umore e rende sereni. Così la rivalutazione dei sentimenti e dell’interiorità ci fa sentire in armonia con noi stessi e con gli altri, ma aiuta anche a prevenire le malattie che derivano dai disagi della mente e dell’anima. Tutto ciò conferma il rapporto tra psiche e corpo e, quindi, il potere che ognuno ha di partecipare attivamente alla guarigione del corpo e dell'anima. 

Bene! L’intenzione è una bella cosa, ma l’importante è sempre tradurre in azioni i buoni intendimenti e come dice il mio aforisma Iniziate da oggi per sentirvi meglio e prendervi cura di voi stessi.

Iniziate DA OGGI STESSO a fare qualcosa per volervi più bene, cominciate con il rallentare il ritmo della giornata quando è possibile, nel alzarvi un poco prima la mattina per fare colazione seduti, per lavarvi e vestirvi con cura, per organizzare la vostra giornata mentalmente in positivo, per avere più pazienza e tolleranza con i famigliari e i colleghi e per credere che sì tutto può migliorare se ci crediamo e se ci attiviamo per riuscirci.

Cari amici HO FIDUCIA che le mie parole vi abbiano fatto riflettere e certamente farete di tutto per prendervi cura di voi stessi ogni giorno, io vi sarò vicino e vi prenderò per mano per esservi di aiuto ad essere più sani e più sereni.

Il prossimo post sarà sulla DIETA DELLA PIZZA, come dimagrire inserendo pane, pasta e pizza, tra poco uscirà il mio nuovo libro e sarà bello parlarne insieme. 



Cari amici ricordatevi di tradurre in pratica alcuni degliu stimoli che vi ho dato e vi sentirete rinati e pieni di energia. Fatemi sapere come è andata.

CON GIOIA EMMA VITIANI




 









0 commenti: