AMICI CARI CHE C'E' DI PIU' BUONO DELLA PIZZA? Con questo post voglio esaltarne le qualità e spiegarvi come dimagrire e s...

LA DIETA DELLA PIZZA

20:28 PER UNA BUONA VITA 0 Comments



AMICI CARI CHE C'E' DI PIU' BUONO DELLA PIZZA?

Con questo post voglio esaltarne le qualità e spiegarvi come dimagrire e seguire una dieta sana con il nostro piatto nazionale.
 
SANA E VEGANA se è senza proteine
La pizza è un prodotto sano oltre che espresso: è a fermentazione naturale, senza additivi né coloranti, preparata con farina di grano, sale, lievito madre, acqua. Senza oli non benefici come quello di semi vari, senza strutto o altri grassi saturi, presenti spesso in piadine e torte salate.olio extra vergine di oliva. Per questo motivo può essere utilizzata da persone che per cultura e religione escludono il maiale. Quando è preparata senza mozzarella o altre proteine animali può essere utilizzata dal consumatore vegetariano e da quello che deve tenere sotto controllo i grassi nella dieta.

Nell'immagine un'ottima schiacciata al sale:


 

FARINE INTEGRALI
Buona e salutare la pizza con farine integrali preparata con farine di farro o di kamut o con aggiunta di soia. Con la raffinazione vengono persi più del 60% dei nutrienti essenziali per l’organismo e tutte quelle fibre che fanno da “spazzino” delle tossine dell’organismo. Come ho spiegato nel mio libro “KO al CANCRO” di Bertoni editore è molto importante evitare alimenti ad alto indice glicemico come la farina raffinata.

FORNO PULITO PIZZA PIU' SANA E PIU' BUONA

Tra le accortezze che una Pizzeria deve avere è tenere il forno sempre rigorosamente pulito, la cottura è a temperatura molto elevata (350 gradi) e senza fumo, per evitare agenti cancerogeni che possono essere assorbiti dalle pizze e diventare dannosi. Quando i forni sono ben puliti, gli ingredienti contenuti all’interno della pizza non bruciano e non creano così idrocarburi.

PIU' DIGERIBILE SE BEN COTTA E SENZA MOZZARELLA

Quando si è alla ricerca di una pizza con ingredienti considerati di eccellenza e Made in Italy, si richiede una pizza con mozzarella di bufala campana DOP. Purtroppo però a volte le indicazioni di origine protetta non bastano a proteggerci dalle frodi. Avvolte viene utilizzata dalle pizzerie una mozzarella irlandese che viene utilizzata da alcune pizze surgelate in vendita in Italia. Per questo motivo spesso è poco digeribile a causa di un formaggio di scarsa qualità, tanto che molte persone preferiscono ordinare la "pizza rossa" senza mozzarella.

Nella foto un'ottima pizza al pomdoro, basilico e funghi senza mozzarella:






PIZZA CON MOZZARELLA SENZA LATTOSIO

Per la mia esperienza ventennale nel campo delle intolleranze e delle allergie nei mie Studi Dietetici consigliato all’azienda Papì l’uso di mozzarella italiana senza lattosio per la alta frequenza d’intolleranze al lattosio e per rendere la pizza maggiormente digeribile per chi fa sport o chi tiene alla propria salute.Confezionate o surgelate sono già in commercio pizze al pomodoro con mozzarella delattosiata, ho fiducia che con il tempo anche le pizzerie ci daranno quest'opportunità.


MI RACCOMANDO CARTONE NON RICICLATO PER LA PIZZA

In Italia i cartoni per le pizze da asporto sono di 3 tipi: bianco in pura cellulosa, marrone semi-chimico, grigio in cartone riciclato, quest'ultimo è illegale, ma è anche il più usato. I cartoni contengono la pizza ancora molto calda e spesso vengono utilizzati anche come piatti. La legge impone di usare soltanto cartone di cellulosa pura e vieta il cartone riciclato. Nel cartone riciclato potrebbero essere presenti tracce di inchiostro in grado di contaminare la pizza. Nel cartone di pura cellulosa invece non ci sono residui pericolosi. E’ bene evitare il cartone della pizza che è grigio all'interno, dunque riciclato.



NELLE MIE DIETOTERAPIE C'E' SEMPRE LA PIZZA

Bisogna sfatare il falso mito della “Low carb”, dieta che nella quale i glucidi sono ridotti al 20-30% come la dieta Atkins e Scardale o la Zona che ha aumentato i carboidrati fino al 40%. Dagli anni novanta, ancora adesso la soluzione per molti dietisti è privare il paziente di pane e pasta. La dieta ipocalorica e iperproteica è priva di nutrienti essenziali per la salute, offre soltanto un dimagrimento momentaneo, compromettendo l’umore e l’energia del paziente. Mangiando poco l’organismo mette in riserva ciò che si mangia e come conseguenza della dieta affamante c’è sempre la difficoltà a dimagrire e la facilità a prendere peso. Per questo ho ideato la Dietetica Olistica Innovativa® con la quale si può migliorare lo stato di salute e perdere peso facilmente, con una quota calorica giornaliera di minimo 2000 calorie e consumando pasta, pane e pizza.
 Questa è una delle slide che uso nelle mie conferenze per spiegare che la pizza può essere introdotta nella dietoterapia per perdere peso:




In particolare sconsiglio per la mattina i panini con affetttai o toast o pane  eformaggio  e scegliere, se vi piace il salato per lo spuntino di metà mattina, circa 80 gr. di piuzza al pomdoro o al rosmarino o alle patate, MAI con mozzarella e forrmaggi perchè rallenatno il metabolismo. Questa regola vale anche per i bambini  eragazzi che vanno a scuola.
Come cena in Pizzeria, a patto che non si è mangiato pasta  apranzo ma solo un secondo o un contorno, si può prendere una pizza con o senza mozzarella secondo il proprio piano dietetico.

PIZZA SENZA GLUTINE CON O SENZA MOZZARELLA DELATTOSIATA

Per chi è celiaco o per coloro che, come me si sono sottoposti al TEST DNA e sono ipersensibili al glutine, quindi dopo un breve periodo di astinenza, possono rintrodurlo 3-4 volte la settimana, possono scegliere una pizza surgelata deglutinata con o senza mozzarella (delattosiata se si è intolleranti al lattosio). Ma ormai tantissime Pizzerie ofrono questa possibilità, andate nel sito dell'AIC per saperne di più. Vi assicuro che è ottima!!!




COME UTILIZZARE LE PIZZE PER LO SPORT
Come dietista che da anni elabora dietoterapie per gli sportivi consiglio la pizza senza proteine anche come pasto prima dello sport quando è ben cotta es. PIZZA BIANCA VEGETARIANA o PIZZA BIANCA CON PATATE O FARCITA CON SOLA VERDURA, mentre LA PIZZA MARGHERITA SENZA LATTOSIO come pasto di recupero dopo lo sport o come cena leggera accompagnata per esempio a verdure grigliate senza pane grattato e ad una macedonia di frutta, sempre a patto che a pranzo si siano consumate le proteine e non pasta, perché altrimenti la percentuale di carboidrati supera il 55%, come la corretta alimentazione impone.





CARI AMICI SONO CERTA che questo post vi abbia fatto modificare in positivo la vostra idea della pizza o vi faccia invogliare a sperimentare la mia Dietetica Innovativa così abbondante e appetitisa.
Ho fiducia che alla prossima cena in Pizzeria con gli amici parlerete di questo post e chiarirete loro tutti i segreti che vi ho dato per la salute e il peso.
                                                                       BUONA PIZZA. CON GIOIA EMMA VITIANI




 





















0 commenti: